Concorso docenti abilitati: sì al servizio su primaria, per sostegno meglio inserire

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Prosegue la nostra analisi del bando del concorso indetto con DG del 1° febbraio 2018, riservato ai docenti in possesso di abilitazione per la classe di concorso richiesta della secondaria di I o II grado o della specializzazione sostegno per la relativa procedura. ARTICOLO AGGIORNATO IL 9 MARZO 2018

Ci occupiamo in particolare della presentazione della domanda (scadenza 22 marzo ore 23.59), e delle problematiche nella compilazione on line.

Approfondiamo ancora una volta la dicitura riguardante il servizio non specifico.

La tabella di valutazione dei titoli afferma

“Servizio di insegnamento prestato su altra classe di concorso o

tipologia di posto rispetto a quella per la quale si procede alla valutazione, nelle scuole statali o paritarie di ogni ordine e grado, nelle istituzioni convittuali statali e nei percorsi di formazione professionale di cui al capo III del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226.”

Come già detto, nonostante l’orientamento del Miur fosse quello di non permettere la valutazione del servizio su sostegno per valorizzare l’esperienza sulla classe di concorso specifica, la dicitura “altra tipologia di posto” non può che far rientrare anche il servizio su sostegno.

Le tipologie di posto sono infatti: posto comune, posto di sostegno, posto di lingua nella scuola primaria. Pertanto “altra tipologia di posto” deve comprendere necessariamente il servizio su sostegno. Su questo si attendere specifica FAQ del Miur.

Il Miur ha chiarito con specifica FAQ che può essere dichiarato anche il servizio svolto su infanzia, primaria, e come personale educativo. LE FAQ

Concorso docenti abilitati: ecco il bando. Domande dal 20 febbraio al 22 marzo su Istanze on line, le istruzioni

Versione stampabile
anief
soloformazione