Concorso docenti A021, errore attribuzione punteggi vincitori. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Lo scrivente – che risulta vincitore di concorso per la disciplina A021 Geografia – Regione Sardegna – invia questa lettera per esporre pubblicamente quanto sta accadendo presso l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, in relazione alla “gestione” delle graduatorie definitive inerenti il concorso ordinario, di cui al DDG n. 106 del 23 febbraio 2016.

In data 7 settembre 2016 l’Ufficio IV dell’USR Lazio ha pubblicato la graduatoria definitiva, con l’elenco dei vincitori, relativamente alla classe di concorso A021 Geografia, per la Regione Sardegna; graduatoria che è stata subito contestata, mediante diverse raccomandate a/r, a causa della presenza di palesi errori materiali nell’attribuzione del punteggio ai vincitori del concorso (nel caso dello scrivente sono stati illegittimamente omessi due punti relativi alla seconda Laurea magistrale in Storia e Civiltà, conseguita nell’a.a. 2012/13, presso l’Università di Pisa). Ad altri vincitori sono stati omessi, illegittimamente, cinque punti derivanti dal titolo abilitante (TFA).

Il sottoscritto ha inviato, il 10 e il 16 settembre 2016, due raccomandate a/r (all’USR Lazio e all’USP Latina dove si era svolta la prova concorsuale) per segnalare tali errori e per chiedere agli Uffici competenti, ai sensi della legge n. 241/1990, di procedere alla rettifica della graduatoria definitiva o, in caso di diniego, di motivare la scelta delle Amministrazioni pubbliche coinvolte. Agli inizi di ottobre la segretaria della Commissione del concorso di Geografia ha comunicato telefonicamente di aver proceduto alla rettifica e di aver inviato tale documento all’Ufficio IV dell’USR Lazio, per la pubblicazione sul sito istituzionale. I dirigenti e/o funzionari di tale Ufficio non hanno mai provveduto a pubblicare la graduatoria rettificata e non hanno mai risposto alle mail (tutte documentabili) inviate dai vincitori del concorso, in cui questi ultimi chiedevano chiarimenti sulle ragioni del ritardo nella pubblicazione della graduatoria.

Ma v’è di più: né l’USR Lazio, né l’USP di Latina hanno risposto alle raccomandate a/r inviate dallo scrivente nel mese di settembre, disattendendo, evidentemente, il dettato della legge n. 241/1990, citata espressamente dal sottoscritto. A fine novembre è stata inviata un’ulteriore raccomandata a/r (giunta al MIUR in data primo dicembre 2016) al Ministero competente, al fine di far emergere eventuali responsabilità della Pubblica Amministrazione, la quale si sta esponendo a possibili azioni giudiziarie promosse dai vincitori del concorso, con conseguenze deleterie per l’erario.

Il sottoscritto, in definitiva, facendosi portavoce anche di altri vincitori del medesimo concorso, chiede che venga assegnato il giusto punteggio a coloro che, dopo aver superando uno dei concorsi più selettivi degli ultimi decenni (basti vedere le percentuali “bulgare” dei bocciati alla prova scritta), hanno il diritto di ottenere – in tempi rapidi e certi – tutti i punti spettanti in virtù dei titoli posseduti e regolarmente dichiarati nella domanda di partecipazione al concorso.

Fucecchio (FI), lì 28 dicembre 2016

Dottore magistrale Francesco Campigli

Versione stampabile
anief anief
soloformazione