Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Concorso docenti 2024, cosa sono i titoli congiunti? [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Siamo arrivati agli sgoccioli per la presentazione delle domande del concorso docenti 2023. Il 9 gennaio alle 23.59 si chiude la possibilità per candidarsi. Eppure ancora permangono diversi dubbi.

Ad esempio, nel corso del Question Time del 5 gennaio, in diretta su OS TV, l’esperta di normativa scolastica Sonia Cannas, ha risposto ad una domanda sui titoli congiunti.

I titoli congiunti sono presenti nelle tabelle relative alle classi di concorso, con i relativi requisiti di accesso, sono specificati sia i titoli di laurea o diploma, i crediti aggiuntivi e i titoli congiunti“, spiega Cannas.

Un esempio? “Per accedere alle classi di concorso musicali, con un diploma di conservatorio vecchio ordinamento, è necessario avere il titolo congiunto del diploma di scuola secondaria di secondo grado“.

ASCOLTA LA RISPOSTA DI SONIA CANNAS AL MINUTO 15:59 

TUTTE LE RISPOSTE

Titoli congiunti: cosa sono

Non sono eventuali esami o CFU conseguiti negli esami integrativi sostenuti per rendere la propria laurea idonea all’insegnamento di quella determinata classe di concorso (d’altronde questi non sono titoli)

Non sono i 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche (non è un titolo).

I titoli congiunti sono invece

quei titoli che il DPR 19/2016 e DM 259/2017  nelle note individua come necessari congiuntamente alla laurea per accedere alla laurea.

Es. n.1  per accedere alla classe di concorso A01 il titolo Diploma di Accademia di Belle Arti o Diploma di Istituto Superiore delle Industrie Artistiche deve necessariamente essere congiunto a diploma di istruzione secondaria di secondo grado che, in questo caso, va dichiarato in questo campo apposito.

Es. n. 2 per accedere alla classe di concorso B27 è necessario Diploma di maturità artistica o maturità d’arte applicata congiunti a diploma di qualifica per specialista del marmo in architettura o diploma di qualifica per specialista del marmo in scultura-smodellatura rilasciati da un istituto professionale.

Requisiti di partecipazione

Per partecipare al concorso straordinario ter per la scuola secondaria di primo e secondo grado, per i posti comuni, bisogna avere almeno uno dei seguenti requisiti:

Gli ITP (tabella B del DPR 19/2016) possono accedere con

  • abilitazione oppure
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Il titolo di accesso deve essere conseguito entro il 9 gennaio 2024 e anno scolastico 2023/24 non conta. CHIARIMENTI

Chi ha solo la laurea è escluso. Ecco quando potrà partecipare

Per i posti di sostegno, invece, è necessario avere, oltre al titolo di accesso alla classe di concorso,  il diploma di specializzazione per il grado richiesto. Posti sostegno, non va inserito diploma o laurea di accesso al corso di specializzazione. Non dà punteggio. FAQ

Il titolo deve essere in possesso entro la scadenza per la presentazione della domanda; è previsto l’inserimento con riserva per chi ha conseguito il titolo estero ed entro la data di scadenza del bando ha presentato la domanda di riconoscimento.

N.B. I titoli di accesso e i titoli valutabili per la graduatoria devono essere in possesso entro la data di scadenza per la presentazione della domanda. L’unica riserva è prevista per il riconoscimento del titolo conseguito all’estero (il riconoscimento, non il titolo stesso). Non si potranno integrare titoli e servizi dopo il 9 gennaio

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri