Concorso docenti 2024, 374mila le candidature: Lazio, Lombardia e Campania le regioni più gettonate

WhatsApp
Telegram

Chiuse le operazioni per l’iscrizione al concorso docenti 2024. Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha messo a bando 44.654 posti.

Secondo le ultime informazioni raccolte, sarebbero oltre 370mila le candidature pervenute. Le domande risultano suddivise in quasi 304.000 (303.687) per la scuola superiore e circa 70.000 (69.117) per l’infanzia e la scuola primaria. Le regioni più gettonate per queste posizioni sono il Lazio, la Lombardia e la Campania.

Concorsi docenti 2024, ulteriori 14.438 posti: il DPCM pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Selezione e prove

Il processo di selezione prevede una prova scritta con domande a risposta multipla e una prova orale (prova pratica per le classi di concorso della secondaria che la prevedono nel programma, allegato A). Nello scritto, i candidati avranno a disposizione due minuti per rispondere a ciascuna delle 50 domande, per un totale di 100 minuti. Per la prova orale, la durata sarà di 30 minuti per l’infanzia e la scuola primaria, e di 45 minuti per la scuola secondaria.

Contenuti

  • 10 quesiti verteranno sull’ambito pedagogico.
  • 15 quesiti saranno inerenti all’ambito psicopedagogico.
  • 15 quesiti riguarderanno l’ambito metodologico-didattico
  • 5 domande sulla conoscenza della lingua inglese a livello B2.
  • 5 quesiti riguarderanno le competenze digitali inerenti la didattica.

Prova orale

Le conoscenze e le competenze specifiche della classe di concorso verranno accertate durante la prova orale, che includerà la simulazione di una lezione.

Concorso Infanzia e Primaria

DECRETO 

TABELLA TITOLI

PROGRAMMA 

Concorso Secondaria

DECRETO n. 205 del 26 ottobre 2023 [PDF]

TABELLA TITOLI [PDF]

PROGRAMMA

Requisiti e percorsi per i vincitori

I vincitori che hanno partecipato senza abilitazione e possiedono almeno 3 anni di servizio riceveranno un primo contratto a tempo determinato. Nel frattempo, dovranno acquisire i 30 crediti formativi universitari (CFU) del nuovo percorso abilitante. Successivamente, in seguito a un esito positivo, verranno assunti a tempo indeterminato e svolgeranno un anno di prova.

Un percorso simile è previsto per i docenti senza abilitazione ma con laurea e almeno 24 CFU. Anch’essi dovranno acquisire nel primo anno di contratto a tempo determinato i restanti 36 cfu necessari per l’abilitazione definitiva.

Come controllare la domanda inviata

La domanda inviata entro i termini nel rispetto della procedura online sarà sempre consultabile dal candidato, che ne ha ricevuto una copia anche nella mail nota all’Amministrazione.

Attenzione ai possibili motivi di esclusione.

La prova scritta

La data della prova scritta sarà pubblicata sul portale InPA.

La prova scritta si svolge nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, nelle sedi individuate dagli Uffici Scolastici Regionali competenti per territorio.

Gli elenchi dell’abbinamento sede – candidato saranno pubblicati dall’USR di riferimento (quello della regione scelta nella domanda) almeno 15 giorni prima rispetto al giorno della prova. Ecco gli indirizzi degli USR 

Unica prova scritta

La prova scritta è unica per ciascun candidato (a meno che non partecipi sia al concorso infanzia primaria che secondaria).

Tutte le info per la prova scritta

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri