Concorso docenti 2016, in Campania sospesi sorteggio traccia e prova pratica CdC AJ55

di redazione
ipsef

Il concorso a cattedra 2016 non sembra aver "pace", nonostante le parole rassicuranti pronunciate  dal ministro Giannini al termine delle prove scritte.

Il concorso a cattedra 2016 non sembra aver "pace", nonostante le parole rassicuranti pronunciate  dal ministro Giannini al termine delle prove scritte.

Abbiamo già parlato delle difficoltà, soprattutto per la scuola dell'infanzia e primaria, relative alla correzione degli scritti, a causa delle continue dimissioni dei commissari o dell'impossibilità a reperirli.

A ciò si aggiunga l'annullamento della convocazione per la prova orale, in Lombardia,  dei candidati della classe di concorso A51 – Scienze, tecnologie e tecniche agrarie, convocati e poi informati che si era verificato un errore. Al riguardo si pensava fosse stato un errore di associazione codice/candidato da parte del  Cineca, ipotesi poi smentita dall'USR lombardo, che però non ha fornito alcuna spiegazione in merito. 

Come se non bastasse, in data odierna l'USR Campania ha pubblicato un avviso relativo alla prova pratica per la classe di concorso AJ55 – pianoforte. In detto avviso si comunica che il sorteggio e il conseguente svolgimento della prova pratica, previsti a partire dal 07/07/2016, sono sospesi per sopraggiunti motivi, fino a data da destinarsi

I sopra descritti episodi, oltre a suscitare ansia nei candidati, sembrano essere avvolti da un alone di mistero, in quanto non vengono fornite spiegazioni in merito (eccetto per la correzione degli scritti per infanzia e primaria), tralasciando uno dei principi fondamentali alla base dell'azione amministrativa, ossia la trasparenza.

Perché non spiegare il motivo per cui i candidati, partecipanti in Lombardia, per la classe di concorso A51, già convocati per l'orale, devono attendere una nuova convocazione?

Perché non spiegare il motivo per cui sono stati sospesi i sorteggi e le prove orali in Campania per la classe di concorso AJ55?

Magari si tratta di motivi non gravi ma, non comunicando nulla, si possono alimentare sospetti che non hanno motivo di esistere.

Speriamo che, se dovessero capitare casi analoghi, gli Uffici coinvolti motivino i cambi di decisioni già rese pubbliche.

L'Avviso dell'USR Campania

Tutto sul concorso a cattedra

Versione stampabile
anief anief
soloformazione