Concorso docenti 2015: 5.500 firme per aprirlo a tutti i laureati

WhatsApp
Telegram

La Petizione promossa su Change.org "Apertura del concorso a cattedra 2015 a tutti i laureati in possesso di titolo di studio valido per l'insegnamento” ha raggiunto il traguardo di 5.500 firme.

La Petizione promossa su Change.org "Apertura del concorso a cattedra 2015 a tutti i laureati in possesso di titolo di studio valido per l'insegnamento” ha raggiunto il traguardo di 5.500 firme.

I primi firmatari, Silvia Adragna, Rocco Mannetta e Francesco Brollo, così la giustificano:

"La riforma “La buona scuola” è passato al Senato con un voto di fiducia sul maxiemendamento. Il provvedimento, quindi, è passato alla Camera per essere approvato il giorno 7 luglio.

Dato che il piano di assunzioni riguarda solo gli iscritti alle GaE e gli idonei del Concorso 2012, riteniamo che debba essere data attenzione a chi in questi anni ha potuto o meno abilitarsi.

Ad eccezione della professione docente, per le altre è assicurata la possibilità di abilitarsi annualmente. Dopo cinque anni dall'ultimo percorso abilitante SSIS, è stato istituito nell’a.a. 2012/2013 il I ciclo TFA; successivamente, per l’avvio delle procedure selettive per il II ciclo TFA è stato necessario aspettare l’a.a. 2014/15. È, dunque, evidente che la procedura per accedere ai Tirocini formativi attivi è stata discontinua e irregolare. Lo stesso Governo ha riconosciuto alcuni aspetti negativi del suddetto percorso abilitante sottolineandone l'elevato costo e la non-spendibilità. Inoltre, va aggiunto che le selezioni e i corsi sono stati attuati in modo ingiustamente disomogeneo: date le deleghe agli atenei italiani, è mancato il controllo da parte del MIUR. Questo ha creato notevoli disparità tra le varie regioni del Paese e tra università appartenenti ad una stessa regione. Infine, il Governo ha scelto una strada alternativa sia a nuovi TFA sia alle lauree magistrali (semi)abilitanti: per diventare docenti ci sarà solo il concorso e il successivo apprendistato triennale del vincitore presso un istituto.

Vista la situazione descritta e il consenso dato alla nostra petizione, chiediamo che il prossimo concorso a cattedra abbia come requisito d’ammissione il possesso della laurea magistrale/specialistica (in quanto titolo di studio valido all’insegnamento) conseguita entro la data fissata per la presentazione delle domande di partecipazione alla procedura selettiva. Data l'eterogeneità dei candidati al concorso (docenti abilitati tramite modalità differenti e docenti senza abilitazione) riteniamo fondamentale l'attribuzione di punti aggiuntivi nella graduatoria finale (con vincitori ed idonei) per chi ha frequentato e superato il I e il II ciclo del TFA ordinario.

Diamo una svolta positiva al mondo della scuola e diamo ai giovani, attraverso il concorso, la possibilità di crearsi un presente e un futuro secondo criteri trasparenti e meritocratici."

La petizione

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur