Concorso docenti 2012. Solo nel 2016 il Tar Lazio deciderà sui riservisti quota 35

Stampa

Nelle graduatorie di merito del concorso a cattedra 2012 sono inseriti con riserva alcuni candidati cosidetti "quota 35" in attesa di sentenza definitiva.

Nelle graduatorie di merito del concorso a cattedra 2012 sono inseriti con riserva alcuni candidati cosidetti "quota 35" in attesa di sentenza definitiva.

I "quota 35" non avevano infatti raggiunto la quota di 35/50 al test di preselezione del concorso a cattedra bandito con DDG del 24 febbraio 2012. In base ad un ricorso promosso dal sindacato Anief, il Tar li ha ammessi con istanza cautelare al prosieguo delle prove, in attesa della sentenza di merito.

Ci sono già state due tornate di assunzioni (2013/14 e 2014/15), ma il TAR non ha ancora emanato la sentenza definitiva e i candidati rimangono collocati con riserva e non possono essere destinatari dell'evetuale contratto a tempo indeterminato.

L'udienza per la sentenza di merito è stata fissata all'11 febbraio 2016. Il legale Anief avv. Irene Lo Bue ha depositato istanza motivata al fine di ottenere una anticipazione dell'udienza che, tuttavia, è stata rigettata con la motivazione che sulla questione in oggetto si attende la pronuncia del Consiglio di Stato.
 
Si evidenzia, ad ogni modo che in merito a procedimenti del tutto analoghi a quello in oggetto, il Tar ha già emesso numerose sentenze favorevoli (nn. 326/14, 327/14, 272/14, 284/14, 285/14, 287/14 e 5711/14, e da ultime le recentissime sentenze n. 384/15 e 1039/15) che, secondo il sindacato Anief, fanno evidentemente sperare in un esito positivo del contenzioso, anche se sarà necessario attendere l'udienza di merito fissata per il febbraio 2106.

Il Ministro Giannini, in risposta a un recente question time, ha confermato che se il contenzioso, con sentenza definitiva, comproverà il diritto dei ricorrenti come nel caso dei requisiti di accesso sul diploma di laurea, porterà l’amministrazione all’assunzione degli idonei soglia 35 in questo momento inseriti con riserva nelle graduatorie di merito.

L' Anief tra l'altro ha già avviato una nuova iniziativa giudiziaria volta all’immediato riconoscimento del diritto all’immissione in ruolo con decorrenza dal 01.09.2014, per coloro che hanno superato tutte le prove del concorso a cattedra DDG 82/2012, sono stati inseriti con riserva nelle graduatorie di merito e che  non hanno ottenuto l’immissione in ruolo sebbene si trovino già attualmente collocati in posizione utile nelle suddette graduatorie: e ciò sia nel caso in cui il relativo posto sia stato accantonato in attesa della sentenza, sia nel caso in cui i ricorrenti non siano stati neppure convocati in quanto inseriti con riserva (R) nelle GM.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur