Concorso discipline STEM, griglie nazionali di valutazione prova orale e pratica. Per inglese da 0 a 10

Stampa

Concorso discipline STEM: parte la seconda fase, composta dalla prova orale +prova pratica per le classi di concorso che la prevedono. Il Ministero ha pubblicato le griglie nazionali di valutazione, nonché il quadro di riferimento per lo svolgimento delle prove, in base alla normativa.

Quadro di riferimento della prova orale delle classi di concorso A026 e A041

Ai sensi dell’art. 9, comma 7, D.M. n. 201/2020 e dell’Allegato A al medesimo decreto, la prova orale, finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato, consiste in:

a) un colloquio, su un tema predisposto dalla Commissione (art. 4 comma 6 D.D. n. 826/2021), che accerti il possesso dei requisiti culturali e professionali correlati al posto specifico ed in una verifica della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese.

La prova orale si svolgerà in seduta pubblica con una durata massima di 45 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi, di cui all’art. 20 della Legge 5/02/1992, n. 104, del tempo destinato alla prova.

È così strutturata:
a 1.) progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche e di esempi di utilizzo pratico delle TIC, secondo quanto previsto dall’allegato A al D.M. n.201/2020 a 2.) accertamento della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue

La prova orale, ai sensi dell’art. 59, comma 15, lett. b) del D.L. 73/2021, è valutata al massimo 100 punti e superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti

Quadro di riferimento della prova orale delle classi di concorso A020, A027, A028

Ai sensi dell’art. 9, commi 7 e 8, D.M. n. 201/2020 e dell’Allegato A al medesimo decreto, la prova orale per le classi di concorso A020, A027 e A028, finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato, consiste in:

a) un colloquio, su un tema predisposto dalla Commissione (art. 4 comma 6 D.D. n. 826/2021), che accerti il possesso requisiti culturali e professionali correlati al posto specifico e di una verifica della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese;
b) una prova pratica.

Il colloquio, di cui al punto a) avrà una durata massima di 45 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi, di cui all’art. 20 della Legge 5/02/1992, n. 104, del tempo destinato alla prova ed è così strutturato:

a 1.) progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche e di esempi di utilizzo pratico delle TIC, secondo quanto previsto dall’allegato A al D.M. n.201/2020
a 2.) accertamento della capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue

Il colloquio, ai sensi dell’art. 59, comma 15, lett. b) del D.L. 73/2021, è valutato al massimo 100 punti e superato da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti.

La prova pratica ha la durata di 3 ore.

La Commissione ha a disposizione 100 punti per il colloquio e 100 punti per la prova pratica. Il voto della prova orale è dato dalla media aritmetica delle rispettive valutazioni. Superano la prova orale i candidati che conseguono un punteggio complessivo minimo di 70 punti su 100.

Criteri di valutazione della prova orale

La griglia di valutazione prevede

  • Progettazione didattica efficace anche con riferimento alle TIC, finalizzata al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti da 0 a 40
  • Padronanza dei contenuti disciplinari in relazione alle competenze metodologiche da 0 a 30
  • Qualità dell’esposizione e correttezza linguistica e terminologica nell’interlocuzione con la commissione da 0 a 20
  • Interazione orale: comprensione e produzione in lingua inglese su argomenti di ordine generale, accademico e professionale con riferimento almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento da 0 a 10

Criteri di valutazione prova pratica

La griglia di valutazione prevede

  • Competenza progettuale e padronanza dei contenuti. da 0 a 20
  • Uso di metodologie, strumenti e tecniche da 0 a 40
  • Analisi e rappresentazione dei risultati da 0 a 20
  • Argomentazione, documentazione e uso del linguaggio di settore da 0 a 20

Quadro di riferimento prova orale A026 – A041

Quadro di riferimento prova orale A020 – A027 – A028

Concorso Stem 2021, i risultati: ecco ammessi all’orale, calendari prove, griglie di valutazione

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur