Concorso discipline scientifiche STEM, il risultato della prova scritta sarà immediato. Bisognerà ottenere almeno 70/100, come si svolge

Stampa

Al via il prossimo due luglio il concorso per le classi di concorso A020, A026, A027, A028, A041 per un totale di più di 60.000 candidati per 6.129 posti (il numero maggiore, circa 39.000, concorre per la classe di concorso A028). Le prove saranno scaglionate fino all’8 luglio, le sedi sono individuate dai rispettivi USR. Come si svolge la prova.

Dove recarsi

In base al calendario diramato dal Ministero il 15 giugno scorso gli USR stanno pubblicando gli abbinamenti sedi – candidati. Importante: non dimenticare la ricevuta del versamento effettuato entro il 31 luglio per la partecipazione al concorso.

Si tratta solo ed esclusivamente dei candidati che hanno presentato domanda, entro il 31 luglio 2020, per il concorso ordinario secondaria I e II grado di cui al DD. n. 201 del 20 aprile 2020 per la classe di concorso in oggetto.

Per entrare: il protocollo di sicurezza

A causa dell’emergenza sanitaria in atto il candidato potrà essere ammesso in aula dopo la rilevazione della temperatura e l’acquisizione dell’autodichiarazione

Prova scritta computerizzata

La prova scritta, computer based, prevede 50 quesiti di cui

  • 40  sui programmi previsti dall’allegato A al decreto del Ministro dell’istruzione 20 aprile 2020, n. 201 per la singola classe di concorso,
  • 5 sull’informatica
  • 5 sulla lingua inglese.

ATTENZIONE:  Per la classe di concorso A027-Matematica e Fisica i 40 quesiti vertenti sui programmi sono suddivisi tra 20 quesiti di matematica e 20 quesiti di fisica.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta; l’ordine dei 50 quesiti è somministrato in modalità casuale per ciascun candidato.

La prova ha una durata massima di 100 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104. Non si dà luogo alla previa pubblicazione dei quesiti.

Durante la prova non è possibile utilizzare la calcolatrice Nota MInistero 16 giugno 2021

La valutazione della prova è effettuata assegnando 2 punti a ciascuna risposta esatta, zero punti alle risposte non date o errate.

Il risultato della prova è immediato

Le istruzioni per lo svolgimento della prova (nota 15 giugno 2021) infatti indicano che al termine della prova il candidato è tenuto a rimanere presso la propria postazione ed attende lo sblocco da parte del referente d’aula, per visualizzare il punteggio ottenuto a seguito della correzione automatica ed anonima del proprio elaborato eseguita dall’applicazione.

Una volta visualizzato il punteggio il candidato sarà tenuto ad inserire il proprio codice fiscale nell’apposito modulo presentato dall’applicazione. Prima dell’inserimento del codice fiscale del candidato pertanto la prova è svolta e corretta nel completo anonimato del candidato.

A questo punto il responsabile d’aula effettua il salvataggio del backup della prova.

La prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti. L’elenco dei docenti che avranno superato la prova sarà conservato agli atti della procedura

Convocazione per la prova orale

A questo punto il candidato dovrà attendere la convocazione per la prova pratica per le classi di concorso per le quali è prevista. La valutazione della prova pratica rientra nell’ambito della valutazione della prova orale.

Segue la prova orale che verosimilmente avverrà a stretto giro di posta elettronica, in quanto deve essere consegnata almeno venti giorni prima rispetto alla data indicata.

La graduatoria e l’assunzione in ruolo

Seguirà la graduatoria formata dai punteggi di prova scritta e orale, e le assunzioni per scorrimento di graduatoria entro il numero di posti banditi, anche in anni successivi al 2021/22. Chi supera il concorso, anche se non rientra nel numero dei posti a ruolo, conseguirà l’abilitazione per la classe di concorso in oggetto.

Concorso STEM: chi non lo supera può ritentare

L’articolo 59, comma 18, del Decreto dispone che la partecipazione al succitato concorso STEM non compromette per i candidati la partecipazione al successivo concorso ordinario per le medesime classi di concorsoin deroga a quanto previsto dal comma 13 del medesimo articolo 59.

Ricordiamo che, in base al citato comma 13, i candidati che partecipano ad una procedura concorsuale e non la superano, non possono presentare domanda di partecipazione alla procedura concorsuale successiva per la medesima classe di concorso o tipologia di posto per la quale non hanno superato le prove.

Potranno dunque ritentare i docenti che

Corso di preparazione al concorso ordinario per materie scientifiche (STEM). Con simulatore per la prova scritta

Stampa

Cassetta degli attrezzi per i futuri insegnanti di sostegno. Il 20 agosto il primo incontro in diretta con gli esperti di Eurosofia