Concorso discipline scientifiche STEM, candidato assente o che non supera prove può ritentare per la stessa classe di concorso

Stampa

Il concorso ordinario per le discipline scientifiche STEM è ormai avviato, con lo svolgimento delle prove scritte che si protrarranno sino al prossimo 8 luglio.

CALENDARIO

Diversi i dubbi che attanagliano i partecipanti riguardo alla possibilità di partecipazione alla prossima procedura concorsuale e a eventuali assenze alla prova scritta. Proviamo a chiarire tali dubbi, ricordando dapprima come si articolerà il concorso e quando dovranno essere pubblicate le relative graduatorie di merito, ai fini dell’assunzione dei vincitori già dall’a.s. 2021/22.

Concorso STEM

Il concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, bandito con DD n. 826/2021,  riguarda le sole discipline scientifiche afferenti alle seguenti classi di concorso: A020 (Fisica), A026 (Matematica), A027 (Matematica e Fisica), A028 (Matematica e Scienze) e A041 (Scienze e tecnologie informatiche).

Il DD 826/2021 è attuativo di quanto disposto dal decreto legge n. 73/2021 (decreto sostegni bis) e modifica il DD n. 499/2020, al fine di snellire e anticipare la procedura concorsuale ordinaria, ferme restando le istanze di partecipazione già inoltrate dagli aspiranti entro il 31 luglio 2020.  La semplificazione e l’anticipo della predetta procedura (DD 499/2020) si pone l’obiettivo di coprire le numerose cattedre vacanti e disponibili, relative alle sopra elencate classi di concorso, già dall’a.s. 2021/22, a condizione che le graduatorie di merito siano pubblicate entro il 30 ottobre 2021.

In seguito alle modifiche apportate, il concorso ordinario STEM si articola in:

  • prova scritta;
  • prova orale;
  • graduatoria di merito finale, costituita dai soli vincitori di concorso (ossia coloro i quali rientreranno nel numero dei posti banditi) e formulata sulla base dei punteggio di cui alla prova scritta e alla prova orale. Non è prevista la valutazione dei titoli.

Quesiti lettori

D. In caso venissi bocciato allo scritto (per la classe di concorso 028) nel concorso ordinario per discipline Stem, potrei partecipare al prossimo concorso ordinario per la stessa classe di concorso?

R. Sì. Può partecipare, nonostante la disposizione dell’articolo 59, comma 13, del DL 73/2021, secondo cui i candidati che partecipano ad una procedura concorsuale e non superano le relative prove non possono partecipare alla procedura concorsuale successiva per la medesima classe di concorso o tipologia di posto per la quale non hanno superato le prove. Tale divieto è derogato per i partecipanti al concorso STEM ai sensi del successivo comma 18, dove leggiamo che resta impregiudicata per i candidati della procedura di cui al comma 14 (procedura STEM), la partecipazione alla procedura concorsuale ordinaria per  le corrispondenti classi di concorso, anche in deroga al secondo periodo del comma 13.

D1. In caso di assenza (per motivi di forza maggiore) il giorno della prova scritta, la stessa va giustificata?

R. Al riguardo, l’articolo 5/2 del DD 826/2021, relativamente alla prova scritta, prevede che “La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, ancorché dovuta a caso fortuito o a causa di forza maggiore, comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale.” A prescindere dalla giustificazione, dunque, l’assenza comporta l’esclusione dal concorso, ferma restando la possibilità di partecipare alla successiva procedura ordinaria, come detto sopra

D2. Se l’assenza dovesse riguardare problematica Covid? 

Il Ministero non ha preso in considerazione tale casistica nel bando, nonostante per il recente concorso straordinario abbia dovuto avviare prove suppletive per candidati in possesso di decreto cautelare. I giudici hanno ritenuto infatti che l’assenza causa Covid non possa inficiare la partecipazione al concorso. Naturalmente non è possibile rispondere preventivamente in questo caso.

Leggi anche:

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur