Concorso discipline scientifiche STEM 2021: chi supera tutte le prove ha l’abilitazione, anche se non dovesse essere assunto

Stampa

Procedura concorsuale ordinaria discipline scientifiche STEM 2021, superando le prove con il punteggio minimo previsto si consegue l’abilitazione. Cosa succede ad un docente già di ruolo che vince il concorso e rinuncia? Consegue lo stesso l’abilitazione?

Prima di rispondere a uno dei tanti quesiti giunti in redazione, ricordiamo sinteticamente in cosa consiste il concorso STEM e perché è stato anticipato rispetto al resto della procedura ordinaria.

Concorso STEM

Il concorso ordinario per le discipline scientifiche STEM per la scuola secondaria di primo e secondo grado discende dalla procedura concorsuale ordinaria bandita con DD n. 499/2020, anticipata e modificata per le predette materie dal DD n. 826/2021, in seguito alle disposizioni dettate dal decreto sostegni-bis (decreto legge n. 73/2021), il cui obiettivo è quello di coprire, già dall’a.s. 2021/22, le numerose cattedre scoperte relative alle seguenti classi di concorso: A020 (Fisica), A026 (Matematica), A027 (Matematica e Fisica), A028 (Matematica e Scienze) e A041 (Scienze e tecnologie informatiche).

Il concorso, in seguito alle modifiche apportate, consiste in:

  • prova scritta (unica);
  • prova orale;
  • graduatoria di merito finale, costituita dai soli vincitori di concorso (ossia coloro i quali rientreranno nel numero dei posti banditi) e formulata sulla base dei soli punteggi di cui alla prova scritta e alla prova orale. Non è prevista la valutazione dei titoli.

Coloro i quali superano le prove con il punteggio minimo previsto, ossia 70/100 per la prova scritta e 70/100 per la prova orale, pur non risultando vincitori di concorso, conseguono l’abilitazione all’insegnamento (articolo 7/6 del DD n. 826/2021) per la classe di concorso di partecipazione (ciò riguarda naturalmente coloro i quali  hanno presentato domanda di partecipazione in virtù del possesso di uno dei seguenti requisiti: abilitazione per altra classe di concorso ovvero laurea + 24 CFU).

Quesiti

Ritornando a quanto detto all’inizio, una lettrice chiede:

Siccome io sono laureata in biologia, dovrei conseguire il concorso STEM per A28 , ma nel caso io lo superassi e rifiutassi il ruolo cosa succederebbe? In realtà io sono interessata ad acquisire l’abilitazione avendo preso il ruolo quest’anno come docente primaria. Non so se lasciar perdere , ci saranno altri concorsi abilitanti? Dopo alcuni anni di ruolo nella scuola primaria si acquisisce automaticamente l’abilitazione per l’altro grado? Ho questi dubbi che non sono riuscita a risolvere.

1. La risposta al primo quesito della nostra lettrice la fornisce il summenzionato DD n. 499/2020, il cui articolo 15 comma 9 dispone:

9. La rinuncia al ruolo da una delle graduatorie di merito regionali comporta esclusivamente la decadenza dalla graduatoria relativa.

La rinuncia al ruolo, dunque, ha come conseguenza la cancellazione dalla relativa graduatorie di merito. Avendo vinto il concorso e dunque avendo superato le relative prove, la nostra lettrice consegue comunque l’abilitazione, in quanto nessuna disposizione della procedura in esame prevede che, rinunciando al ruolo, non si consegua il titolo abilitante.

Infatti il DD dispone “6. Il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi di cui all’art. 6 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, costituisce ai sensi dell’art. 5, 18/6/2021  comma 4-ter, del decreto legislativo, abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso. ”

Dunque è il superamento delle prove in questo caso a conferire l’abilitazione, non l’immissione in ruolo.

2. Quanto al quesito su eventuali altri concorsi abilitanti, lo stesso viene meno in base a quanto detto sopra.

3. Nessuna norma, infine, prevede che, cumulando un determinato numero di anni di ruolo in un grado di istruzione, si acquisisca l’abilitazione per un altro grado di istruzione, pur avendo il relativo titolo di studio.

Corso di preparazione al concorso ordinario per materie scientifiche (STEM). Con simulatore per la prova scritta

Concorso materie Stem, indicazioni per la prova scritta. Decreto in Gazzetta Ufficiale

Concorso materie STEM: prove scritte giorni 2, 5, 6, 7 e 8 luglio. Scarica calendari per classe di concorso. Decreto in Gazzetta Ufficiale

Concorso STEM discipline scientifiche: quali classi di concorso, 6.129 posti, prove e quesiti. Tutte le info [GUIDA]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur