Concorso Dirigenti Scolastico, va avanti l’emendamento su ammissione candidati del 2011 con sentenza favorevole

di redazione
ipsef

“Al primo corso-concorso a posti di dirigente scolastico, bandito successivamente all’entrata in vigore della manovra finanziaria, sono ammessi a sostenere la prova scritta, senza quella preselettiva, coloro che abbiano superato almeno una prova d’esame e abbiano avuto una sentenza favorevole (almeno di primo grado)”, con riferimento al concorso del 2011.

È il contenuto di un emendamento alla legge di Bilancio a firma della commissione Cultura alla Camera, dichiarato ammissibile all’esame in commissione Bilancio.

Inoltre passa indenne il vaglio delle ammissibilità la proposta di modifica alla manovra finanziaria, a firma della commissione Cultura alla Camera, sull’assuzione di dirigenti scolastici.

L’emendamento prevede che, limitatamente al primo corso-concorso bandito successivamente all’entrata in vigore della legge di Bilancio, “le assunzioni a tempo indeterminato dei vincitori hanno luogo anche nel corso dell’anno scolastico ed entro il 31 dicembre”.

La decorrenza giuridica del contratto di lavoro coinciderà dunque con l’anno scolastico di assunzione e la decorrenza economica con la presa di servizio.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione