Concorso Dirigenti Scolastici, vincitori contro assunzione nazionale. La petizione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Angoscia e grande amarezza”: così i Dirigenti Scolastici vincitori del concorso Dirigenti Scolastici 2017 dicono di attendere la pubblicazione della graduatoria finale. 

Cosa dice la normativa

Le  assunzioni avverranno su base nazionale e, come leggiamo nel bando di concorso, si seguirà la procedura di seguito riportata:

  • i vincitori esprimono le preferenze;
  • segue l’assegnazione ai ruoli regionali sulla base dell’ordine di graduatoria e delle preferenze espresse dai vincitori stessi all’atto dello scorrimento della graduatoria, nel limite dei posti vacanti e disponibili ciascun anno e in ciascun USR
  • il competente USR invita i vincitori a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro relativo alla dirigenza scolastica. Nell’assegnazione della sede di servizio, il competente USR si atterra’ a quanto disposto dagli articoli 21 e 33, commi 5, 6 e 7, della legge 104/1992, ossia alle precedenze previste dalla predetta legge.

Il Miur, nel corso dell’incontro del 23 luglio, dovrebbe illustrare la procedura tramite la quale i candidati esprimeranno le preferenze e come avverranno assegnati ai vari USR

La petizione

Nel frattempo alcuni vincitori esprimono già il loro timore di essere collocati lontano dalle regione di residenza o addirittura di essere costretti a lasciare l’incarico

Cosa chiedono i vincitori

  • Dare la possibilità, a ciascun candidato utilmente collocato nella graduatoria di merito, di indicare, ai fini della nomina, una o più regioni in ordine di preferenza;
  • al termine di tali operazioni saranno costituiti degli elenchi regionali degli aspiranti, ordinati in base al punteggio finale di merito conseguito da ciascun candidato che abbia espresso una preferenza per tale Regione.

Ciascun candidato posto negli elenchi regionali sarà chiamato per l’immissione nei ruoli della dirigenza compatibilmente con i posti disponibili in ciascuna regione.

La petizione

Versione stampabile
anief banner
soloformazione