Concorso Dirigenti Scolastici. A rischio sicurezza nelle scuole e rallentamenti per garantire supplenze

“Di rinvio in rinvio, non sembra ancora veder luce il nuovo concorso per Dirigenti Scolastici e questo ritardo nella pubblicazione del bando non garantisce la sicurezza nelle scuole né, alcune volte, il diritto allo studio, poiché sono rallentate alcune operazioni per coprire le supplenze del personale docente”.

Lo afferma la Senatrice Alessia Petraglia, Capogruppo di Sinistra Italiana in Commissione Istruzione, che in una interrogazione al Miur chiede quando si intenda bandire il tanto atteso concorso per Dirigenti Scolastici.

“Purtroppo – continua Petraglia – la riforma targata Renzi ha tentato di far assomigliare gli organi collegiali della scuola a vuoti simulacri, ha messo gli uni contro gli altri e ha cercato di avviare un’operazione che mettesse sullo stesso piano i Dirigenti Scolastici ai vecchi caporali che si sceglievano la manovalanza in campagna. A fronte di tutto questo, sono rimaste irrisolte tante problematiche, come ad esempio le 1700 scuole che andranno in reggenza l’anno prossimo”.

“Chiediamo un impegno serio per il rinnovo economico di tutti i contratti dei lavoratori della scuola, le attuali condizioni economiche non sono sostenibili socialmente e giuridicamente. Se si vuole davvero restituire dignità al lavoro pubblico e rendere efficace l’azione della Scuola – conclude Petraglia –  è necessario e non più rinviabile uno sforzo aggiuntivo circa lo stanziamento delle risorse per il rinnovo dei contratti”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia