Concorso per dirigenti scolastici, ricorsi nn.8947 e 8949/2011

di Lalla
ipsef

Avv. Pasquale Marotta – Si comunica che la domanda cautelare è stata respinta. Le relative Ordinanze sono pubblicate sul sito del TAR Lazio. Il TAR Lazio ha motivato il rigetto limitandosi, in sostanza, a ritenere che i ricorrenti non possono essere ammessi alle prove scritte del concorso, in quanto, in base al Bando, per poter essere ammessi alle predette prove, i candidati devono aver superato la prova preselettiva.

Avv. Pasquale Marotta – Si comunica che la domanda cautelare è stata respinta. Le relative Ordinanze sono pubblicate sul sito del TAR Lazio. Il TAR Lazio ha motivato il rigetto limitandosi, in sostanza, a ritenere che i ricorrenti non possono essere ammessi alle prove scritte del concorso, in quanto, in base al Bando, per poter essere ammessi alle predette prove, i candidati devono aver superato la prova preselettiva.

Orbene, tale motivazione è ridicola ed è assurda!!!!

Se i ricorrenti, infatti, avessero superato la prova preselettiva, non avrebbero fatto ricorso!!!!

Essi, hanno partecipato alla prova preselettiva, non l’hanno superata e contestano, col ricorso, le modalità di svolgimento della prova stessa.

Provvederò, pertanto, nei prossimi giorni a presentare appello, contro le predette Ord.ze, dinanzi al Consiglio di Stato, utilizzando la procedura d’urgenza al fine di ottenere un Decreto cautelare di ammissione alle prove scritte del concorso, in tempo utile, e cioè, prima delle date di svolgimento delle stesse, fissate per i giorni 14 e 15 dicembre, su tutto il territorio nazionale.

Versione stampabile
anief
soloformazione