Concorso dirigenti scolastici. I Ricorrenti 2011 nulla chiedono di diverso da quanto la legge ha già stabilito. Lettera

WhatsApp
Telegram

Francesco Candido – A proposito dell’articolo “Gli aspiranti dirigenti esclusi dal concorso del 2011 rivendicano il reintegro” di Mazzeo Fernando, sarebbe corretto ricordare e mettere in evidenza che i Ricorrenti 2011, di cui si parla, non chiedono niente altro che lo stesso trattamento riservato dalla legge 107 del 2015, ad altrettanti Ricorrenti (2004, 2006 e 2010) che avevano la stessa identica situazione e cioé: “Ricorso pendente alla data di entrata in vigore della legge 107 del 2015”.

I Ricorrenti 2011 nulla chiedono di diverso da quanto la legge ha già stabilito.
Un precedente è già stato creato dalla legge (che ha creato una disparità di trattamento) ed è a quello che ci si riferisce sperando che la legge stessa stabilisca l’equità tra i vari partecipanti al concorso.

I Ricorrenti 2011 non chiedono altro che un corso di formazione (legge 107) con un esame finale che attesti le competenze possedute. Niente di regalato.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito