Concorso Dirigenti Scolastici, prove orali: in alcune commissioni 69% promossi, in altre il 15

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Concorso Dirigenti Scolastici: sono in pieno svolgimento le prove orali. La conclusione è prevista per il 10 luglio.

L’obiettivo è quello di stilare la graduatoria entro fine luglio, in modo da poter procedere alle assunzioni dal 1° settembre 2019.

Non è ancora possibile indicare quanti posti potranno essere assegnati in ruolo per l’a.s. 2019/20, in quanto l’INPS non ha ancora completato le procedure per la certificazione dei pensionamenti.

Come stanno andando le prove orali?

A commentare, dalle pagine de La Stampa Lorenza Patriarca, coordinatrice dei dirigenti Uil “ci sono casi con il 69% di promossi e casi con il 15%. Manca uniformità: le domande degli orali, preparate dalle commissioni, sono diversissime. Ma se fai un concorso nazionale devi dare delle regole.

Si attende esito ricorsi

Nel frattempo si attende l’esito dei ricorsi, alcuni dei quali verranno discussi il prossimo 2 luglio. Il Tar Lazio infatti, nell’udienza del 4 giugno – come indicato dall’Avv. Maria Rosa Altieri – ha ritenuto necessario, in presenza dell’eventualità della pronuncia di una sentenza demolitoria, cioè di annullamento della prova scritta per tutti i candidati, di disporre l’integrazione del contraddittorio mediante notifica per pubblici proclami, pubblicando sul sito del MIUR il ricorso introduttivo e consentendo a tutti i controinteressati, ovvero coloro che hanno superato la prova scritta, di costituirsi nel giudizio per resistere alle pretese dei ricorrenti.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione