Concorso dirigenti scolastici, problemi tecnici alla prova scritta? Per Bussetti colpa dei candidati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti è intervenuto al Question Time alla Camera, rispondendo anche ad una domanda relativa al concorso per diventare dirigente scolastico.

Interrogazione

L’interrogazione ha riguardato i disservizi, verificatisi durante la prova scritta del succitato concorso, in particolare riguardanti il software che ha fatto scomparire le risposte inserite da molti candidati (come avvenuto ad esempio a Napoli).

Risposta

Il Ministro ha risposto all’interrogazione premettendo che: sono state predisposte nelle scuole italiane 10.220 postazioni, tutte collaudate prima dello svolgimento della prova; sono state pubblicate apposite istruzioni operative sulla procedura da seguire per rispondere ai quesiti.

Premesso quanto detto sopra, Bussetti ha letto la parte delle istruzioni operative relativa alla modalità di risposta, secondo cui il candidato, per ogni domanda, dopo aver risposto, doveva cliccare su conferma e procedi. Se il candidato non cliccava su conferma e procedi, ma su “vai alla pagina di riepilogo”, appariva un messaggio in cui si avvertiva che la risposta non era stata confermata e che, cliccando su sì, si sceglieva deliberatamente di non rispondere.

Il Ministro ha infine riferito che il Cineca ha verificato, in tempo reale, che non si è trattato di un problema tecnico ma di cattivo uso della piattaforma da parte dei candidati, che non avrebbero seguito correttamente le istruzioni.

Versione stampabile
anief
soloformazione