Concorso dirigenti scolastici, presentazione e valutazione dei titoli culturali e di servizio

Stampa

I titoli valutabili, nell’ambito del corso-concorso per diventare dirigente scolastico, sono quelli indicati nella tabella A allegata al D.M. n.138/2017, come successivamente modificata (vedi errata corrige pubblicata nella G.U. del 21 ottobre 2017, n. 247, Serie generale).

I titoli valutabili devono essere posseduti o riconosciuti, laddove previsto il riconoscimento, entro la data di presentazione delle domande di partecipazione al concorso (29 dicembre 2017).

Dichiarazione titoli

I titoli vanno dichiarati dopo la prova scritta della procedura concorsuale, da parte dei candidati che hanno superato la prova.

La dichiarazione dei titoli va effettuata esclusivamente tramite Polis-Istanze OnLine, secondo le indicazioni che verranno fornite successivamente.

Presentazione titoli

I titoli della tabella A non documentabili con autocertificazione o dichiarazione sostitutiva o quelli previsti dal DPR n. 487/1994, articolo 5 – commi 4 e 5 (titoli di preferenza – li abbiamo elencati qui), vanno obbligatoriamente presentati, ossia allegati, tramite Polis-Istanze OnLine.

I termini per la presentazione dei suddetti titoli saranno successivamente comunicati.

Valutazione titoli

I titoli sono valutati dalla Commissione esclusivamente per i candidati che hanno superato la prova orale della procedura concorsuale, come prevede l’articolo 12, comma 4, del Regolamento:

La Commissione del concorso determina il punteggio da riconoscere ai titoli soltanto per i candidati che hanno superato la prova orale”.

Il punteggio massimo attribuibile ai titoli è di 30 punti, che vanno a sommarsi al punteggio conseguito nella prova scritta e in quella orale, determinando il punteggio finale con il quale i candidati vengono inseriti nella graduatoria generale di merito nazionale di ammissione al corso di formazione dirigenziale e tirocinio.

Tabella A (abbiamo espunto i punti A.12) e A.13) come da errata corrige):

TABELLA TITOLI

Controllo dei titoli

L’Amministrazione si riserva di effettuare opportuni controlli sulle dichiarazioni dei candidati.

E’ prevista la possibilità di regolarizzare eventuali dichiarazioni incomplete o parziali. Una successiva comunicazione indicherà i termini per procedere a tale regolarizzazione.

Nel caso in cui vengano riscontrate dichiarazioni non veritiere, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti ed è perseguito a norma di legge.

Tutte le nostre schede sul concorso

Stampa

L’Eco Digitale di Eurosofia, il 14 dicembre segui la Tavola rotonda:“Didattica a distanza e classe capovolta – Ambienti di apprendimento innovativi”