Concorso dirigenti scolastici, preselettiva: quando e come si svolge, esonerati. Chi la supera

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione ha predisposto il DM (Regolamento) che disciplinerà il concorso per diventare dirigenti scolastici. Prova preselettiva: tutte le info.

Leggi i requisiti di accesso al concorso – BOZZA

Concorso

Il concorso, che avrà cadenza triennale ed è organizzato su base regionale, si articola in:

  • eventuale prova preselettiva (se il numero dei partecipanti, a livello regionale, supera di quattro volte il numero dei posti messi a concorso)
  • prova scritta
  • prova orale
  • valutazione dei titoli

La graduatoria di merito è stilata sulla base della somma dei voti della prova scritta, della prova orale e del punteggio attribuito ai titoli.

Una volta assunti, i dirigenti scolastici svolgono il periodo di formazione e prova, ai fini della conferma in ruolo, e rimangono nella regione di assegnazione per un periodo pari alla durata minima dell’incarico dirigenziale previsto dalla normativa vigente, ossia tre anni.

Prova preselettiva

Quando si svolge

La prova preselettiva è prevista nei soli casi in cui, a livello regionale, il numero dei partecipanti sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso.

Chi non la svolge

I candidati con disabilità, con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, non sono tenuti a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista, ai sensi di quanto disposto dall’articolo 20, comma 2-bis, della legge 104/92:

La persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista.

Caratteristiche

Queste le caratteristiche della prova:

  • la prova è computer based ed è unica per tutto il territorio nazionale;
  • la prova si svolge nelle sedi individuate dagli USR, eventualmente anche in più sessioni in relazione al numero dei candidati (in quest’ultimo caso, in ogni sessione sono somministrati quesiti diversi, assicurando comunque l’omogeneità e l’equivalenza delle prove, in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti);
  • la prova consiste in un test articolato in 50 quesiti a risposta multipla, vertenti sui medesimi ambiti disciplinari della prova scritta (la ripartizione dei quesiti tra gli ambiti disciplinari, così come la durata della prova, è stabilita nel bando di concorso);
  • l’ordine dei quesiti è somministrato in modalità casuale e diversificato per ciascun candidato;
  • non si procede alla pubblicazione della banca dati dei quesiti;
  • lo svolgimento e la correzione avvengono con l’ausilio di sistemi informatizzati;
  • il punteggio conseguito dal candidato è restituito al termine della prova stessa;
  • il voto conseguito non concorre al punteggio della graduatoria di merito.

Chi la predispone

La prova è predisposta da un Comitato tecnico-scientifico, nominato dal Ministro per ogni tornata concorsuale.

Come  si valuta

La valutazione della prova avviene nella maniera seguente: a ciascuno dei 50 quesiti a risposta multipla sono attribuiti punti 1 (uno) per ogni risposta esatta, punti 0 (zero) per ogni risposta errata o non data.

Concorso per dirigenti scolastici, corso di preparazione: 28 formatori, 200 video, migliaia di quiz per la preselettiva

Chi la supera

La prova è superata (per cui i candidati sono ammessi alla prova scritta), sulla base dei risultati conseguiti, da un numero di candidati pari a tre volte quello dei posti messi a concorso per ciascuna regione.

Sono, inoltre, ammessi alla prova scritta tutti i candidati che conseguono il medesimo punteggio dell’ultimo degli ammessi e i candidati con disabilità che non hanno svolto la prova (preselettiva), ai sensi dell’articolo 20, comma 2-bis, della legge 104/92 (vedi sopra).

Chi non supera la prova è escluso dal prosieguo della procedura concorsuale.

Il giorno della prova

Nel corso dello svolgimento prova, i candidati non possono:

  • introdurre nella sede di esame manuali, codici, dizionari, testi di legge, supporti cartacei, appunti, pubblicazioni, stampe di qualsiasi tipologia e genere, telefoni cellulari, smartphone, tablet, calcolatrici e altri strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati;
  • comunicare tra loro.

I candidati, che contravvengono a quanto detto sopra, sono esclusi immediatamente dal concorso.

Mancata presentazione alla prova 

I candidati, che non si presentano per l’espletamento della prova preselettiva nel giorno, ora e sede stabiliti, sono esclusi dal concorso, anche se il motivo dell’assenza sia dovuto a causa di forza maggiore.

NB: quanto scritto fa riferimento alla bozza di regolamento, per cui potrebbero esserci delle modifiche che, eventualmente, segnaleremo prontamente.

Concorso per dirigenti scolastici, corso di preparazione: 28 formatori, 200 video, migliaia di quiz per la preselettiva

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove