Concorso dirigenti scolastici: partono le procedure per inserire con ricorso al Tar i docenti esclusi

di Lalla
ipsef

ANIEF – Avviato l’iter per chiedere entro il 15 agosto al Tar Lazio la partecipazione al concorso dei docenti di ruolo con cinque anni di servizio comunque prestati, dei precari abilitati, dei candidati a t. i. con il titolo ISEF o magistero in scienze religiose o diploma AFAM contro la nota restrittiva del Miur. Corso per la simulazione della prova scritta a fine agosto a Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze, Milano e ogni 30 iscritti.

ANIEF – Avviato l’iter per chiedere entro il 15 agosto al Tar Lazio la partecipazione al concorso dei docenti di ruolo con cinque anni di servizio comunque prestati, dei precari abilitati, dei candidati a t. i. con il titolo ISEF o magistero in scienze religiose o diploma AFAM contro la nota restrittiva del Miur. Corso per la simulazione della prova scritta a fine agosto a Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze, Milano e ogni 30 iscritti.

L’Anief, dopo aver diffidato il Miur, impugna ancora una volta un bando di concorso del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca perché discriminatorio e illegittimo, contrastante con la normativa comunitaria e nazionale. Sotto accusa del D. D. G. 13 luglio 2011:

l’articolo 3.1 che non ammette al concorso i docenti precari della scuola, abilitati, laureati con cinque anni di servizio nella scuola pubblica alle spalle, e l’art. 4.1 che non consente l’invio della domanda cartacea in sostituzione di quella telematica;

l’articolo 3.3 che per i neo-immessi in ruolo valuta soltanto il servizio prestato dopo la nomina economica ad esclusione di quello prestato dopo la nomina giuridica e comunque dopo il riconoscimento validato dal decreto di ricostruzione di carriera per gli anni pre-ruolo;
la nota MIUR Prot. n. AOODGPER.6012 del 19 luglio 2011 che non considera valido come titolo di accesso il diploma ISEF, il magistero in Scienze religiose, il diploma rilasciato dall’AFAM.

I ricorrenti interessati devono seguire le indicazioni dell’Anief all’atto della compilazione della domanda per ricorrere entro il 14 agosto. L’Anief, infatti, in occasione dell’organizzazione dei ricorsi fornisce a tutte le categorie degli esclusi sopra nominate precise istruzioni e la modulistica necessaria per presentare la richiesta di partecipazione al concorso alla luce anche della limitativa modulistica telematica fornita dall’amministrazione.

Scopo del ricorso è quello di chiedere, ai sensi dell’art. 3.6, l’ammissione alla partecipazione al concorso di tutti i candidati, con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione nel merito della discussione, salvo in caso contrario, chiedere l’annullamento della prova concorsuale e la sua ripetizione per violazione della normativa comunitaria che disciplina la parità di trattamento tra personale a tempo determinato e indeterminato, per violazione dell’istituto della retrodatazione giuridica ed economica ottenuto grazie alla ricostruzione di carriera anche ai fini pensionistici degli anni di servizio pre-ruolo, per violazione della normativa nazionale che riconosce, al di là di alcune recenti sentenza del Consiglio di Stato, la valutazione di alcuni titoli per i concorsi nel pubblico impiego.

Il personale che ha già aderito ai ricorsi riceverà il 1 agosto le istruzioni operative. Analogamente il personale docente iscritto o che per l’occasione intende iscriversi all’Anief deve inviare una mail entro il 13 agosto 2011 a [email protected] per ricevere le istruzioni operative per ricorrere. Il plico di adesione dovrà essere spedito all’Anief con tutta la documentazione allegata con raccomandata 1 entro il 14 agosto 2011 al fine di consentire ai legali di predisporre la domanda cautelare, inaudita altera parte, al presidente del Tribunale del Tar Lazio – essendo la prima udienza utile in camera di consiglio soltanto il 29 settembre – per consentire ai candidati di sostenere la prima prova scritta ancorché con riserva, in caso di esclusione preventiva adottata dall’amministrazione.

Per l’occasione, l’Anief, dopo il successo in termini di partecipazione e di soddisfazione dei convenuti per il corso di preparazione al concorso, organizza tra il 29 e il 31 agosto delle prove nazionali di simulazione della prima prova dei test in alcune province italiane, al costo di 50 euro di iscrizione, al fine di commentare una selezione dei più di 5.000 quesiti che saranno resi disponibili dall’amministrazione prima di quella data: le sedi sono quelle di Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze, Milano e ogni 30 iscritti in una provincia diversa, sempre nelle date indicate. Sia i ricorrenti che i corsisti che i nuovi interessati possono scrivere una mail a [email protected] per richiedere la scheda e la modalità di iscrizione e successivamente il luogo e la data dell’incontro.

Versione stampabile
anief
soloformazione