Concorso dirigenti scolastici, no punteggio per coordinatore di classe. Rettifica dichiarazioni, ecco come

Stampa

Il Miur, come riferito, ha pubblicato una nota specifica relativa alla valutazione dei titoli culturali, di servizio e professionali degli aspiranti dirigenti scolastici, relativamente ai quali è stato reso noto il punteggio.

Concorso Dirigenti Scolastici, ecco elenco alfabetico vincitori con punteggio titoli

Punteggio massimo titoli

L’articolo 12, comma 1, del DM 138/2017, che disciplina il concorso,  così dispone:

Per la valutazione della prova scritta, di quella orale e per la
valutazione dei titoli, la Commissione del concorso ha a disposizione
un punteggio massimo pari rispettivamente a 100, 100 e 30 punti.

Il punteggio massimo attribuibile ai titoli, dunque, è pari a 30 punti.

I titoli valutabili ( o meglio ormai valutati) sono i seguenti:

  • A – titoli culturali
  • B – titoli professionali e di servizio

Attività di coordinatore di classe

Nella succitata nota, il Miur affronta anche la questione relativa alla valutazione dell’attività di coordinatore di classe che, secondo alcuni poteva essere valutata, ai sensi della  lettera B.2 della tabella A allegata al DM 138/2017.

Il Miur comunica che l’attività di coordinatore di classe non può essere valutata ai sensi  dell’art. 25, comma 5, del D.lgs. n. 165/2001 e invita chi ha dichiarato tale attività a rettificare le dichiarazioni presentate.

Come rettificare dichiarazioni presentate

Eventuali dichiarazioni presentate dai candidati in modo incompleto o parziale scrive il Miur – potranno essere regolarizzate inviando apposita istanza, esclusivamente tramite posta elettronica certificata, all’indirizzo PEC [email protected]

La regolarizzazione sarà possibile dal 17 al 20 luglio.

nota

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur