Concorso dirigenti scolastici, “MIUR mi ha inserito nel comitato tecnico a mia insaputa e non mi ha mai convocato”

Stampa

Giunta in redazione il testo di una diffida scritta dal dirigente in quiescenza Luigi Martano ed inviata al Ministero che riguarda il concorso a dirigente scolastico che al momento si trova nella bufera a causa dell’annullamento da parte del Tar Lazio.

Il dirigente in quiescenza lamenta, secondo quanto riporta il testo della diffida, di aver scoperto “attraverso la lettura della sentenza del Tar Lazio n° 08655/2019 reg. prov. coll. N 06233/2019 reg.ric., che annulla il concorso dei Dirigenti Scolastici” di essere stato inserito “d’ufficio, quale componente dei Nuclei di valutazione dei Dirigenti scolastici della Puglia […] per la predisposizione dei quesiti a risposta aperta e chiusa della prova scritta computerizzata, nonché i quadri di riferimento per la costruzione e valutazione della prova in questione.”

La diffida continua evidenziando come l’inserimento nel Comitato Tecnico sia avvenuta all’insaputa del dirigente che “non è stato mai interpellato dagli Uffici del Ministero prima della nomina per eventuale accettazione e neanche il relativo atto di nomina è stato mai notificato per procedere alle conseguenti dimissioni per incompatibilità con il mio ruolo di formatore.”

Inoltre, il Martano, evidenzia di non essere mai stato convocato “né mai ha partecipato alle riunioni di Codesto Comitato Tecnico Scientifico come sottolineato nella stessa sentenza.”

La lettera si conclude, chiedendo al Ministero “di voler escludere dall’elenco del Comitato Tecnico Scientifico in questione il nome del sottoscritto, di voler dare allo scrivente chiarimenti sull’accaduto e si riserva di intraprendere iniziative legali a difesa della propria deontologia professionale e morale.”

Annullamento concorso dirigente scolastico, ecco la difesa del Ministero presentata al Consiglio di Stato per la sospensione della sentenza

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur