Concorso Dirigenti Scolastici, Iv: assumere i 500 idonei per evitare reggenze. Approvato odg a Decreto Scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un ordine del giorno al decreto Scuola a firma dei deputati di Italia Viva Vito De Filippo e Gabriele Toccafondi, approvato ieri, impegna il Governo a considerare l’assunzione dei circa 500 idonei del concorso Dirigenti Scolastici 2017. 

“Mettere in atto tutte le procedure necessarie a scongiurare il ricorso alla reggenza, oltre quelle obbligatorie per vincolo normativo (per es. sedi sotto dimensionate) e valutare a questo fine l’opportunità di prevedere, fin dal primo provvedimento legislativo utile, che la graduatoria di merito del concorso 2017 possa scorrere fino all’assunzione di tutti gli idonei”. Lo prevede l’ordine del giorno approvato alla Camere il 3 dicembre in seno al Decreto Scuola

“Il provvedimento in esame – spiegano  i parlamentari De Filippo e Toccafondi – contiene numerose disposizioni volte a prorogare la durata delle graduatorie di merito dei concorsi ovvero a consentire lo scorrimento delle stesse, anche oltre il limite di idonei previsto originariamente.

Il concorso per il reclutamento dei Dirigenti scolastici ha visto un numero di vincitori ed idonei pari a 3.420 unità.

Sono stati già assunti 1.984 vincitori, 61 dei quali hanno rinunciato e altri presumibilmente lo faranno.

Dopo le assunzioni, la graduatoria vede la presenza di circa 800 vincitori, numero che sarà ulteriormente ridotto dalle consuete rinunce.

Alla luce dei pensionamenti previsti (in media circa 400-500 ogni anno) il numero di vincitori non sarà sufficiente a coprire tutti i posti che saranno vacanti e disponibili nell’anno scolastico 2021/2022.

Il concorso indetto nel 2017 ha portato alle prime assunzioni nell’a.s. 2019/2020 ed è quindi assai probabile non si riesca ad ultimare una nuova procedura concorsuale in tempo utile a scongiurare il ricorso allo strumento della reggenza.

Il ricorso alla reggenza è molto dannoso per il funzionamento delle nostre scuole, che necessitano ciascuna di un dirigente a tempo pieno, nonché oneroso per i dirigenti coinvolti”

“I circa 500 candidati risultati idonei hanno superato tutte le prove concorsuali con una valutazione adeguata in una procedura alla quale hanno partecipato circa 24.000 candidati”, concludono.

Decreto scuola approvato alla Camera: concorso, precariato, Ata, dsga, IRC, bonus merito, ed civica, dirigenti e molto altro

Versione stampabile
soloformazione