Concorso dirigenti scolastici, i sindacati chiedono incontro urgente al Ministero su vincolo triennale di assegnazione

La CISL Scuola, insieme a FLC CGIL, UIL Scuola e SNALS Confsal, ha inviato una richiesta di incontro urgente “per affrontare le numerose criticità connesse all’applicazione ai dirigenti scolastici vincitori del concorso, indetto con Decreto direttoriale del 23 novembre 2017, del vincolo di permanenza triennale nella regione di assegnazione e contestualmente dei vincoli della mobilità interregionale, derivanti dall’art. 9, comma 4 del CCNL Area V del 15/7/2010 e successive modifiche”.

“I vincoli contrattuali – si afferma nella richiesta – definiti in un contesto completamente diverso dall’attuale e per procedure concorsuali regionali, sono ora applicati ad una procedura nazionale, con la sostanziale conseguenza di vanificare ogni ipotesi di rientro nella regione di residenza, anche ben oltre il triennio previsto dal bando di concorso. Considerata l’imminenza dell’avvio dell’anno scolastico e delle relative assegnazioni dei dirigenti scolastici alle sedi – concludono i sindacati -, si segnala l’urgenza e l’opportunità di una soluzione che tuteli i lavoratori coinvolti nella intera procedura concorsuale”.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”