Concorso dirigenti scolastici, gli argomenti da studiare per lo scritto. Il regolamento è in Gazzetta, manca ancora autorizzazione dei posti

Ieri, in Gazzetta Ufficiale l’attesa pubblicazione del regolamento che darà il via al concorso per diventare dirigenti scolastici. Secondo quanto risulta ad OrizzonteScuola, manca ancora il via da parte del Ministero dell’Economia per i posti (circa 2mila) da mettere a bando, che sarebbe in corso.

All’autorizzazione del MEF seguirà, quindi, il bando per l’avvio delle operazioni concorsuali.

In attesa del bando, il testo del regolamento ufficiale contiene le indicazioni relative alle varie prove da affrontare.

Secondo quanto contenuto nel testo, la prova scritta consisterà in cinque quesiti a risposta aperta  e in due quesiti in lingua straniera.

I cinque  quesiti  a  risposta  aperta  verteranno sulle  seguenti materie:

  • normativa riferita al sistema educativo  di  istruzione  e  di formazione e agli ordinamenti degli studi in Italia  con  particolare attenzione ai processi di riforma in atto;
  • modalita’ di conduzione delle  organizzazioni  complesse,  con particolare riferimento alla realta’ delle istituzioni scolastiche ed educative statali;
  • processi  di  programmazione,  gestione  e  valutazione  delle istituzioni   scolastiche,   con   particolare    riferimento    alla predisposizione  e  gestione   del   Piano   Triennale   dell’Offerta Formativa, all’elaborazione del Rapporto  di  Autovalutazione  e  del Piano di Miglioramento, nel quadro dell’autonomia  delle  istituzioni scolastiche e in rapporto alle esigenze formative del territorio;
  • organizzazione   degli   ambienti   di   apprendimento,   con particolare riferimento  all’inclusione  scolastica,  all’innovazione digitale e ai processi di innovazione nella didattica;
  • organizzazione  del  lavoro  e  gestione  del  personale,  con particolare riferimento alla realta’ del personale scolastico;
  • valutazione   ed   autovalutazione   del   personale,   degli apprendimenti e dei sistemi e dei processi scolastici;
  • elementi di diritto civile e amministrativo,  con  particolare riferimento  alle  obbligazioni  giuridiche  e  alle  responsabilita’ tipiche del dirigente  scolastico,  nonche’  di  diritto  penale  con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica Amministrazione e in danno di minorenni;
  • contabilita’  di  Stato,  con  particolare  riferimento  alla programmazione  e  gestione   finanziaria   presso   le   istituzioni scolastiche ed educative statali e relative aziende speciali;
  • sistemi educativi dei Paesi dell’Unione Europea.

3. Ciascuno dei due quesiti in lingua straniera  e’  articolato  in cinque domande a risposta chiusa, volte a verificare la  comprensione di un  testo  nella  lingua  prescelta  dal  candidato  tra  inglese, francese, tedesco  e  spagnolo.  Detti  quesiti,  che  vertono  sulle materie di cui al comma 2, lettere d) o i), sono formulati  e  svolti dal  candidato  nella  lingua  straniera  prescelta,  al  fine  della verifica della relativa conoscenza al livello B2 del CEF.

Concorso dirigenti scolastici. Pubblicato regolamento in Gazzetta: il testo. Chi può partecipare, ecco le prove da affrontare

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia