Concorso dirigenti scolastici prova preselettiva, cosa fanno comitato di vigilanza, responsabili tecnici e personale di sorveglianza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli aspiranti dirigenti scolastici svolgono la prova preselettiva, nell’ambito della relativa procedura concorsuale, il 23 luglio p.v.

Concorso dirigenti scolastici, prova preselettiva: ecco banca dati dei test. Esame giorno 23 luglio

Sintetizziamo in questa scheda chi sarà presente in aula il giorno della prova e quali compiti dovrà svolgere.

Gestione e somministrazione prova

Il giorno della prova, oltre ai candidati, sono presenti in aula:

  • il Comitato di Vigilanza;
  • uno o più responsabili tecnici d’aula;
  • il personale addetto a compiti di sorveglianza ed assistenza interna;

Comitato di Vigilanza

Il Comitato di Vigilanza è presieduto dal Dirigente della scuola, in cui si svolge la prova, o da un suo collaboratore in caso di malattia o di reggenza nel caso in cui il DS sia titolare di altra scuola sede di concorso.

Il Comitato si avvale di personale addetto a compiti di sorveglianza e
assistenza interna (non meno di due per aula), individuato dal dirigente scolastico.

E’ istituito un Comitato di Vigilanza in ogni edificio in cui si svolgono le prove.

Al Comitato spetta la gestione amministrativa della prova. Nello specifico, il Comitato:

  • comunica all’USR l’eventuale presenza candidati muniti di ordinanze o decreti cautelari;
  • identifica i candidati, verificando che gli stessi siano muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, del codice fiscale e di copia della ricevuta del versamento dei diritti di segreteria da esibire e consegnare al momento delle operazioni di riconoscimento;
  • comunica all’USR, in via telematica, la chiusura delle operazioni di ingresso dei candidati;
  • invita i candidati a prestare attenzione alle istruzioni necessarie fornite prima dell’inizio della prova per l’utilizzo delle postazioni informatiche e alle avvertenze relative al corretto svolgimento della procedura, ivi compresa quella relativa al divieto assoluto di lasciare l’aula durante e prima della conclusione della stessa, salvo casi eccezionali;
  • entrati in aula tutti i candidati, il comitato di vigilanza (o il responsabile tecnico d’aula), comunica la “parola chiave di accesso/inizio della prova”
  • riceve la chiavetta USB con gli esiti delle prove dal responsabile tecnico d’aula;
  • sigilla e sigla la busta A4 contenente i codici personali;
  • firma e data il plico A3 ove sono conservati la predetta busta A4 insieme alla chiavetta USB, ai codici personali non estratti, agli originali dei verbali d’aula e del registro cartaceo.

Responsabili tecnici d’aula

In aula, come detto all’inizio, sono presenti uno o più responsabili tecnici d’aula, cui spetta il compito della gestione tecnica delle postazioni informatiche utilizzate per la somministrazione della prova (dall’installazione del software all’invio dei file delle prove di concorso).

In ciascuna aula è presente un responsabile tecnico nominato dall’Ufficio
Scolastico Regionale. Tale responsabile, per le attività connesse allo svolgimento della prova preselettiva computerizzata, si relazionerà con il Presidente del comitato di vigilanza.

Nello specifico il responsabile tecnico d’aula svolge i compiti seguenti:

  • usando le credenziali comunicate tramite email dal Cineca, si collega, almeno 3 giorni prima della prova, al sito dedicato, ove, nella pagina dell’aula, comparirà l’elenco dei candidati previsti, l’indicazione di eventuali candidati cui sia stato concesso un tempo aggiuntivo e il totale complessivo di candidati assegnati a quell’aula;
  • almeno due giorni proma della prova,  collega al PC connesso ad internet una stampante (o comunque si assicura di avere nelle vicinanze dell’aula un pc connesso ad internet ed a una stampante);
  • il giorno della prova, entro le ore 9.15, scarica e installa il software applicativo su tutte le postazioni presenti nell’aula;
  • isola da internet tutte le postazioni e avvia il software alla schermata iniziale in ciascuna postazione, utilizzando la password di attivazione resa disponibile sul sito dedicato dalle ore 7.00;
  • spunta la presenza del candidato sul registro elettronico, dopo che lo stesso è stato identificato ed ha firmato il registro d’aula;
  • procede al sorteggio di due candidati che assisteranno, al termine della prova, alle procedure di caricamento e salvataggio delle prove sulla chiavetta USB, nonché all’invio, dalla postazione centrale del responsabile tecnico d’aula, alla piattaforma Cineca;
  • entrati in aula tutti i candidati, il responsabile tecnico d’aula (o il comitato di vigilanza) comunica la “parola chiave di accesso/inizio della prova” (tale parola sarà pubblicata sulla sezione del sito cui avrà accesso il responsabile
    alle ore 9.55);
  • terminata la prova, sblocca le postazioni per la visualizzazione dei risultati di ciascun candidato;
  • fa inserire a ciascun candidato il proprio  il codice fiscale nell’apposito modulo presentato dall’applicazione;
  • raccoglie i file criptati contenenti gli elaborati svolti e li carica sul sito; in particolare:

– si reca davanti ad ogni postazione;

– procede ad “eseguire il backup del test” selezionando, come destinazione del salvataggio, una cartella locale del pc (preferibilmente la cartella desktop);

– a seguito della visualizzazione della finestra “backup eseguito correttamente” procede  a chiudere l’applicativo, ad inserire la chiavetta USB, a copiare il file .BAC nella chiavetta stessa e a caricarli sul predetto sito;

  • caricati i file delle prove, scarica dal sito i file .PDF con l’elenco dei candidati contenente cognome, nome e data di nascita ed il punteggio dagli stessi ottenuto. I file vanno stampati ed affissi fuori dall’aula.
  • al termine delle operazioni di upload (caricamento file prove) il referente tecnico d’aula dichiara la fine dei lavori tramite il pulsante “Termina le operazioni per la prova” sul sito dedicato; successivamente, il responsabile tecnico d’aula si reca davanti ad ogni postazione, chiude e disinstalla l’applicazione software della prova;
  • consegna la chiavetta USB al comitato di vigilanza.

Verbale d’Aula

Terminata la prova, viene  redatto un apposito verbale d’aula che deve riportare tutte le fasi essenziali della prova ed eventuali accadimenti particolari.

Nel caso in cui in una aula siano presenti più responsabile tecnici, il verbale è sempre unico.

Un fac-simile di verbale d’aula è disponibile sulla pagina d’aula.

Il verbale va firmato dai componenti del Comitato di Vigilanza e trattenuto agli atti della Commissione Esaminatrice.

Il verbale, infine, va scannerizzato e caricato nella pagina d’aula.

Personale addetto a compiti di sorveglianza ed assistenza interna

Il personale addetto a compiti di sorveglianza e assistenza interna (non meno di due per aula) è individuato dal dirigente scolastico.

Il suddetto personale deve svolgere un’adeguata sorveglianza volta ad impedire ogni comportamento scorretto da parte dei candidati anche sulle postazioni informatizzate come, ad esempio, indebiti tentativi di uscita dall’applicazione o di accesso al disco fisso della postazione, spegnimenti volontari della postazione o reset della stessa.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione