Concorso Dirigenti Scolastici: dove si svolgerà prova orale. Esclusa Roma per tutti, la soluzione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nel corso di una informativa ai sindacati il Miur ha esposto quali saranno le prossime tappe del Concorso Dirigenti Scolastici, in modo da arrivare all’assunzione a settembre 2019. 

La timeline del concorso Dirigenti Scolastici

MARZO

25/26 marzo: scioglimento dell’anonimato, con abbinamento codici a nominativi;
entro fine mese:  pubblicazione elenco degli ammessi. Sono ammessi alla prova orale i candidati che superano la prova scritta conseguendo un punteggio pari a 70 punti su 100.
Sia i candidati ammessi che chi non avrà superato la prova potranno accedere al proprio elaborato e alla griglia di valutazione tramite Istanze online

APRILE 

Presentazione titoli da parte dei candidati ammessi alla prova orale

entro fine mesi: nomina dei commissari aggregati di lingue e informatica nelle commissioni;

MAGGIO 

prove orali (a partire dalla lettera M)

GIUGNO

Prove orali, con conclusione prevista entro la data di avvio degli Esami di Stato;

LUGLIO

Pubblicazione graduatorie

Dove si svolgerà la prova orale

Alcuni sindacati avevano chiesto di far confluire i candidati a Roma per garantire la massima trasparenza alla procedura, con estrazione all’inizio di ciascuna sessione di esame, della Commissione assegnata ad ogni candidato.

L’Amministrazione ha osservato che questa organizzazione sarebbe troppo irrealizzabile per il fatto che molti dei commissari sono in servizio e non potrebbero lasciare i loro impegni lavorativi per un periodo troppo lungo.

Il Miur – riporta la Cisl – ha quindi precisato che i candidati che hanno superato la prova scritta saranno abbinati alle Commissioni, le quali continueranno ad operare nelle Regioni.

L’abbinamento avverrà su tutte le Commissioni seguendo progressivamente l’ordine alfabetico dei candidati.

Pertanto ogni Commissione avrà un numero di candidati tendenzialmente simile e costituito progressivamente attingendo all’elenco generale, sino ad esaurirlo.

Perciò potrebbe avvenire che candidati con la stessa lettera iniziale del cognome e provenienti dallo stesso territorio, svolgano la prova orale in luoghi diversi, anche al di fuori della propria Regione, in conseguenza dell’abbinamento alle Commissioni.

La nota Miur

Concorso dirigenti scolastici, prova orale: in cosa consisterà?

Versione stampabile
anief banner
soloformazione