Concorso Dirigenti Scolastici: discrepanze tra date verbali, file, e schede valutazione prove

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Avv. Maria Rosaria Altieri  – Continuano le polemiche sul concorso per diventare Dirigenti Scolastici, alimentate dalle notevoli discrepanze che vi sono tra le date riportate sui verbali delle operazioni di correzione e i file dei relativi verbali nonché quelli delle schede di valutazione della prova.

Entrando, infatti, sulla piattaforma di Istanze on line” e scaricando i file si riscontra che in molti casi il verbale riporta una determinata data, ma il file risulta creato addirittura diversi giorni dopo, così come diversi giorni dopo risulta creato il file della scheda di valutazione della prova.
Sembrerebbe (e qui il condizionale è d’obbligo!) che la reale correzione dell’elaborato scritto per molti candidati sia avvenuta diversi giorni dopo la data riportata sul verbale. O quanto meno il relativo file è stato creato successivamente. In alcuni casi, addirittura, il file della scheda di valutazione della prova risulta creato prima del file di redazione del verbale!
E a questo punto è proprio il caso di dire che “La domanda nasce spontanea”: si tratta di errori informatici oppure di “strane anomalie” nelle procedure di correzione degli elaborati scritti?
Anomalie che peraltro riguardano un’altissima percentuale di candidati. Infatti, sui ricorsi patrocinati dallo studio legale dell’Avv. Maria Rosaria Altieri, tali dati discordanti riguardano 10 candidati su 13.
Irregolarità che si vanno ad aggiungere a tutte le altre irregolarità che da tempo vengono segnalate da più parti (violazione del principio dell’anonimato, non unicità della prova a livello nazionale, comportamenti diversi delle varie commissioni sull’utilizzo dei codici ecc. ).
Naturalmente anche tali fatti verranno sottoposti al vaglio della magistratura amministrativa ad integrazione di motivi di ricorso, con ulteriori scritti difensivi a tutela dei diritti dei ricorrenti.
Versione stampabile
anief banner
soloformazione