Concorso dirigenti scolastici, approvato emendamento per accesso categorie senza preselezione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In VII Commissione cultura alla Camera è stato approvato un emendamento che consente l’accesso al corso-concorso per quanti hanno avuto sentenza favorevole precedenti concorsi.

“Al fine di garantire la continuità delle funzioni dirigenziali e di limitare il ricorso all’istituto della reggenza nelle istituzioni scolastiche, al primo corso-concorso a posti di dirigente scolastico, bandito successivamente all’entrata in vigore della presente legge, sono ammessi a sostenere la prova scritta, senza previa prova preselettiva, coloro che abbiano superato almeno una prova d’esame e abbiano avuto una sentenza favorevole almeno nel primo grado di giudizio con riferimento al concorso per esami e titoli per il reclutamento di dirigenti scolastici, di cui al decreto direttoriale del ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca del 13 luglio 2011”.

È questa la richiesta contenuta in un emendamento Pd, a prima firma Maria Grazia Rocchi, approvato in commissione Cultura alla legge di Bilancio insieme al parere, che verrà trasmesso in V commissione.

Tutto sulla legge di bilancio

Versione stampabile
anief anief
soloformazione