Concorso dirigenti in Lombardia. Ministero avvia pratiche per ricorreggere elaborati. Entro venerdì la tempistica per la ricorrezione

di redazione
ipsef

red – Questa mattina si è svolto al Ministero l’incontro previsto tra sindacati e MIUR sul concorso Dirigente in Lombardia. Al più presto sarà nominata la nuova commissione.

red – Questa mattina si è svolto al Ministero l’incontro previsto tra sindacati e MIUR sul concorso Dirigente in Lombardia. Al più presto sarà nominata la nuova commissione.

Il MIUR ha inviato a Milano tutta la documentazione del concorso ed ha affidato, come previsto dalla sentenza, a tre dirigenti del MIUR (di cui uno di prima fascia) il compito di rendere anonime le prove prodotte dai 946 candidati che hanno sostenuto le prove scritte.

Si tratta della procedura richiesta dal Consiglio di Stato, al fine di garantire l’anonimato degli elaborati.

Ci troviamo al giro di boa della famosa storia delle presunte "buste trasparenti". Adesso si dovrà procedere con la ricorrezione degli elaborati, in modo da garantire l’anonimato, mentre la Lombardia si troverà a dover gestire una emergenza legata alla copertura delle Presidenze vacanti.

Al giro di boa, a noi sembra, sia giunto anche questo sistema di reclutare i dirigenti che ha mostrato tutti i suoi limiti e non solo in Lombardia.

Vedi anche

Concorso Dirigenti in Lombardia, non solo "buste trasparenti". Bisognerà ricorreggere gli elaborati, ci vorranno circa sei mesi

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare