Concorso dirigenti, Gavosto: posti a bando saranno insufficienti. Necessari 3.900 nuovi presidi

Stampa

A breve il bando per l’avvio delle operazioni per il concorso a dirigente scolastico. Secondo quanto anticipato da più voci i posti si aggireranno tra i 2mila e i 2mila e 400.

Saranno sufficienti per soddisfare il fabbisogno delle scuole?

Secondo Andrea Gavosto, presidente della Fondazione Agnelli, assolutamente no.

Tenendo conto dei bisogni attuali, di quelli che si creeranno nel futuro prossimo in ragione degli andamenti ipotizzabili delle nuove cessazioni e pensionamenti dei DS (specie per la loro età media avanzata) e (iii) del fatto che – alla luce dei Regolamento e dei tempi ormai stretti – è praticamente impossibile che il concorso si concluda abbastanaza rapidamente da assegnare i primi incarichi già per il prossimo a.s. 2018-19, le previsioni della Fondazione Agnelli sostengono che da qui a cinque anni sarebbero necessari fra i 3400 e i 3900 nuovi dirigenti. Numeri di gran lunga superiori a quelli previsti dal nuovo concorso.

“E’ come Achille e la tartaruga – ha detto al Corriere della Sera Andrea Gavosto, direttore della Fondazione – ci troveremo sempre indietro ai bisogni delle scuole, che sono poi i bisogni dei ragazzi”.

Tutto sul concorso a dirigente

Stampa

Eurosofia. Aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora