Concorso Dirigenti: CdS ordina al Tar Lazio di definire subito la sentenza di merito

di Lalla
ipsef

ANIEF – Concorso Dirigenti Scolastici atto terzo. Il Consigilio di Stato ordina al tar Lazio di definire subito la sentenza di merito In quanto potrebbe annullare, se provate le ragioni dei ricorrenti, tutta la procedura concorsuale e richiederne il rinnovo. Anief deposita nuovi motivi aggiunti e impugna anche i risultati degli scritti pubblicati dagli UU. SS. RR. di alcune regioni. Ancora una volta trema il concorso.

ANIEF – Concorso Dirigenti Scolastici atto terzo. Il Consigilio di Stato ordina al tar Lazio di definire subito la sentenza di merito In quanto potrebbe annullare, se provate le ragioni dei ricorrenti, tutta la procedura concorsuale e richiederne il rinnovo. Anief deposita nuovi motivi aggiunti e impugna anche i risultati degli scritti pubblicati dagli UU. SS. RR. di alcune regioni. Ancora una volta trema il concorso.

Ai sensi dell’articolo 55, comma 10, del nuovo codice del processo amministrativo, i giudici di appello con l’ordinanza 1163/2012 accolgono l’istanza cautelare inoltrata da alcuni ricorrenti ai soli fini della sollecita definizione nel merito del giudizio di primo grado, “considerato che le ragioni delle ricorrenti possono trovare adeguata soddisfazione con la pronuncia di merito, tenuto conto del fatto che le prove scritte del concorso sono già state espletate”.

Si attende, pertanto, probabilmente già nel mese di aprile, la calendarizzazione dell’udienza pubblica per discutere nel merito i ricorsi pendenti al Tar Lazio, a seguito anche del nuovo deposito di motivi aggiunti, a spese dell’Anief, depositato dai suoi legali.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare