Concorso dirigenti Campania. I testi dei pareri del CdS su incompatibiltà commissari. Precisazioni Avv Marotta

di redazione
ipsef

In data 02/04/2015, è stata diffusa su tutti i siti web, la notizia che la decisione del Consiglio di Stato di ritenere illegittima la composizione della commissione esaminatrice (per essere stata accertata l’incompatibilità di due componenti della commissione) fosse scaturita da un ricorso accolto, patrocinato da altro legale.

In data 02/04/2015, è stata diffusa su tutti i siti web, la notizia che la decisione del Consiglio di Stato di ritenere illegittima la composizione della commissione esaminatrice (per essere stata accertata l’incompatibilità di due componenti della commissione) fosse scaturita da un ricorso accolto, patrocinato da altro legale.

Nel comunicato, peraltro, vengono riportate, tra virgolette, anche alcuni passi della suddetta decisione.

Orbene, tale affermazione è falsa e non rispondente a verità.

Vero è invece che l’unica decisione assunta dal Consiglio di Stato in merito all’accertata incompatibilità dei due commissari, e alla conseguente illegittimità della composizione della Commissione esaminatrice, è stata espressa nei tre pareri recanti nn. 703, 715 e 716/2015, emessi nel mese di marzo in sede consultiva dalla Seconda Sezione del Consiglio di Stato che ha accolto tre ricorsi straordinari al Capo dello Stato, patrocinati dal sottoscritto avv. Pasquale Marotta. Peraltro, la parte della decisione riportata nel comunicato del 02/04/2015 è rinvenibile nei predetti pareri emessi in sede consultiva dalla Seconda Sezione del Consiglio di Stato. Il merito del risultato clamoroso, è da attribuire, quindi, unicamente al sottoscritto avv. Pasquale Marotta e non ad altri legali che impropriamente se lo sono attribuito.

Si allegano i tre pareri del Consiglio di Stato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione