Concorso Dirigenti, bando pronto: è al Ministero dell’Economia. Tutte le info

WhatsApp
Telegram

Se siete docenti o personale educativo delle istituzioni scolastiche statali e desiderate intraprendere una carriera come dirigente scolastico, è arrivato quasi il momento di provarci. Il Bando è al Ministero dell’Economia e sta completando il suo iter amministrativo per essere pubblicato e per avere la certezza delle date delle prove.

Concorso ordinario

Requisiti per la Partecipazione al Concorso

Per poter partecipare al concorso per Dirigenti Scolastici, è necessario soddisfare alcuni requisiti fondamentali:

Appartenenza al Personale Scolastico: È richiesto di essere parte del personale docente delle istituzioni scolastiche statali o del personale educativo delle istituzioni educative statali.

Contratto a Tempo Indeterminato: È necessario essere assunti con un contratto a tempo indeterminato presso istituzioni scolastiche ed educative statali.

Conferma in Ruolo: È richiesta la conferma in ruolo, ovvero aver superato l’anno di prova.

Laurea o Diploma Accademico: È necessario possedere una laurea magistrale, laurea specialistica o diploma di laurea secondo gli ordinamenti didattici precedenti al DM n. 509/1999. Sono inoltre ammessi i diplomi accademici di II livello delle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica e i diplomi accademici di vecchio ordinamento congiunti con il diploma di istituto secondario superiore.

Esperienza di Servizio: È richiesto di aver svolto almeno 5 anni di servizio, che può essere sia a tempo indeterminato che determinato, ma è valido solo se prestato nelle scuole statali.

Requisiti Generali per l’Accesso alle Pubbliche Amministrazioni: È fondamentale possedere i requisiti generali richiesti per l’accesso all’impiego nelle pubbliche amministrazioni.

Riconoscimento dei Titoli di Studio Estero

I titoli di studio conseguiti all’estero sono considerati validi per l’ammissione al concorso, a patto che siano dichiarati equipollenti o equivalenti a titoli universitari italiani secondo la normativa vigente.

Le Fasi del Concorso

Il concorso per diventare dirigente scolastico si articola in diverse fasi:

Eventuale Prova Preselettiva: Potrebbe essere prevista una prova preselettiva, che serve a scremare il numero di candidati ammessi alle fasi successive.

Prova Scritta: La prova scritta è una fase importante del concorso, durante la quale i candidati dovranno dimostrare le proprie competenze su argomenti specifici relativi all’ambito scolastico.

Prova Orale: I candidati selezionati dalla prova scritta si confronteranno con una prova orale, dove dovranno presentare e difendere il proprio progetto di dirigenza scolastica.

Valutazione dei Titoli: Verranno valutati i titoli posseduti dai candidati, quali il livello di istruzione, corsi di formazione e altre esperienze professionali rilevanti.

Concorso riservato

Il decreto Milleproroghe ha introdotto importanti novità per i docenti che hanno partecipato al concorso per dirigente scolastico e hanno un ricorso pendente. Il DM n. 107/2023 ha definito le modalità di partecipazione a un corso intensivo di formazione con conseguente prova finale. In questo articolo, esploreremo i dettagli di questa procedura e quali docenti possono accedere a questa opportunità.

Articolazione della Procedura

La procedura per accedere al corso intensivo di formazione e alla prova finale si sviluppa attraverso i seguenti step:

Prova di Accesso: I docenti interessati devono superare una prova di accesso che verte su diverse materie specificate nell’articolo 10/2 del DM n. 138/2017. Queste materie riguardano aspetti normativi, processi di programmazione e gestione scolastica, organizzazione dell’apprendimento e del lavoro, elementi di diritto civile e amministrativo, e contabilità di Stato.

Corso Intensivo di Formazione: I docenti ammessi alla prova di accesso avranno accesso a un corso intensivo di formazione che approfondirà le tematiche trattate nella prova stessa. Questo corso mira a fornire ai partecipanti una preparazione completa e specifica per assumere il ruolo di dirigente scolastico.

Prova Finale: Alla fine del corso intensivo di formazione, i docenti dovranno sostenere una prova finale per dimostrare le competenze acquisite durante il percorso formativo. La prova finale sarà decisiva per la valutazione e l’inserimento nell’elenco graduato in coda alle graduatorie di merito del concorso ordinario del 2017.

Contenuto della Prova d’Accesso

La prova d’accesso verte sulle seguenti materie:

  • Normativa relativa al sistema educativo e agli ordinamenti degli studi in Italia.
  • Processi di programmazione, gestione e valutazione delle istituzioni scolastiche.
  • Organizzazione degli ambienti di apprendimento, inclusione scolastica e innovazione digitale nella didattica.
  • Organizzazione del lavoro e gestione del personale.
  • Elementi di diritto civile e amministrativo, con particolare riferimento alle responsabilità del dirigente scolastico.
  • Contabilità di Stato, con particolare riferimento alla gestione finanziaria presso le istituzioni scolastiche.

Modalità di Svolgimento della Prova d’Accesso

Le modalità di svolgimento della prova d’accesso differiscono a seconda della situazione dei candidati:

I candidati con ricorso pendente per il mancato superamento della prova scritta o orale dovranno sostenere una prova scritta.
I candidati con ricorso pendente per il mancato superamento della prova orale dovranno sostenere una prova orale.

Scadenza e Requisiti

Affinché i docenti possano partecipare al corso intensivo di formazione e alla prova finale, devono trovarsi nelle situazioni descritte alla data del 28 febbraio 2023. È importante verificare con attenzione i requisiti per partecipare e rispettare le scadenze stabilite dal DM n. 107/2023.

Il corso di preparazione

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso