Concorso dirigenti 2015, potrebbe slittare la data del 31 marzo

di Paolo Damanti
ipsef

Il condizionale è d'obbligo, anche se la notizia ci è stata fornita come quasi per certa. Dopo un primo slittamento rispetto al 31 dicembre 2014, ci troviamo alle soglie di una nuova procrastinazione.

Il condizionale è d'obbligo, anche se la notizia ci è stata fornita come quasi per certa. Dopo un primo slittamento rispetto al 31 dicembre 2014, ci troviamo alle soglie di una nuova procrastinazione.

Lungaggine che, a quanto ci riferiscono, non è dovuta alla commissione che si è occupata della stesura del testo, ma al Governo che ne deve ancora approvare il testo, occupato nella riforma della scuola.

Il testo, salvo colpi di scena, non dovrebbe subire variazioni, rispetto a quanto vi abbiamo fornito nelle settimane scorse. Tra le novità per il 2012: unica lingua straniera, l'inglese e solamente all'orale (scompare, dunque, dai test preselettivi); esclusione di una batteria di test per la prova preselettiva, si tratterà di domande sul programma; uno snellimento della prova scritta, che probabilmente sarà di un solo elaborato, invece di due (casi e temi)

Esercitati per il test d'ingresso con il simulatore CFIScuola e Orizzontescuola.it

Snellimento, quest'ultimo, che obbedisce anche ad una esplicita richiesta da parte di alcune associazioni di categoria che è sfociata in una raccomandazione da parte dell'On Santerini.

Nei prossimi giorni avremo qualche notizia in più, dato che i sindacati hanno chiesto un incontro al Ministero per una informativa sull'argomento.

Tutto sul concorso per diventare dirigenti

Versione stampabile
anief
soloformazione