Concorso dirigenti 2006 in Lombardia, le assunzioni sono legittime

di Lalla
ipsef

red – La Regione Lombardia precisa con una nota che le assunnzione dei Dirigenti Scolastici relative al concorso del 2006 sono legittime.

red – La Regione Lombardia precisa con una nota che le assunnzione dei Dirigenti Scolastici relative al concorso del 2006 sono legittime.

Il testo della Nota.

"Sulla procedura concorsuale per dirigenti del 2006 le controversie e i pronunciamenti di Tar e del Consiglio di Stato hanno riguardato solo ed esclusivamente la mancata pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, non altro. Quel concorso, il cui bando era stato pubblicato comunque sul Burl (Bollettino ufficiale della Regione Lombardia) e in rete e a cui, tra l’altro, avevano partecipato circa 800 candidati, era stato annullato solo ed esclusivamente per un vizio formale, in un quadro incerto di norme.

"Con la Legge regionale 14 Regione Lombardia esercitando la sua competenza ha stabilito l’idoneità, ai fini di pubblicità, della pubblicazione sul Burl e sui siti (come era avvenuto nel caso de quo) e di conseguenza ha del tutto ragionevolmente fatti salvi gli effetti dei concorsi già banditi e inficiati dal solo vizio della pubblicità (come nel nostro caso) e non, ovviamente, da vizi sostanziali".

"Le assunzioni dei dirigenti sono dunque perfettamente legittime, come peraltro si attesta: dalla Legge 14/2009, approvata dal Consiglio regionale e avvallata dal Governo (che non l’ha impugnata né in toto né in parte); dal pronunciamento della Corte di Cassazione emessa a Sezioni Unite il 16/6/2010, nella quale si sancisce che "il Consiglio di Stato non si è in alcun modo pronunciato sulla validità ed efficacia dei contratti stipulati". Pertanto non si configura nessuna ipotesi di danno erariale".

Versione stampabile
anief anief
soloformazione