Concorso dirigente scolastico, prova orale: dai contenuti alla valutazione. Tutte le info

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli aspiranti dirigenti scolatici, che hanno superato la prova preselettiva, attendono adesso di svolgere la prova orale, secondo i calendari già pubblicati.

Concorso dirigenti scolastici, ecco i calendari della prova orale. Come avverrà convocazione

Nel frattempo, tutti i candidati potranno visionare su Istanze Online la prova scritta svolta, a partire dall’8 maggio, come comunicato dal Miur con apposita nota, ove si forniscono anche chiarimenti in merito alle numerosissime richieste di accesso agli atti.

Concorso Dirigenti Scolastici, dall’8 maggio prove scritte su Istanze online. Accesso agli atti. Nota Miur

Ricordiamo in questa scheda la tempistica, che dovrebbe portare all’assunzione dei nuovi dirigenti dal 1° settembre 2019, e le informazioni principali riguardanti la prova orale.

Concorso dirigente scolastico: tempistica

  • aprile: presentazione titoli da parte dei candidati ammessi alla prova orale
  • entro fine aprile: nomina dei commissari aggregati di lingue e informatica nelle commissioni
  • maggio: prove orali, a partire dalla lettera M (calendari)
  • giugno: prove orali, con conclusione prevista entro la data di avvio degli Esami di Stato
  • luglio: pubblicazione graduatorie

Concorso dirigente scolastico: la prova orale

La prova consiste in:

  • un colloquio sulle materie indicate all’articolo 10, comma 2, del decreto ministeriale n. 138/2017 (Regolamento) e sulla capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico;
  • una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche;
  • una verifica della conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato tra francese, inglese, tedesco e spagnolo al livello B2 del CEF, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione ed una conversazione nella lingua prescelta.

Le materie da studiare

Il punteggio massimo conseguibile nella prova è di punti 100, che saranno distribuiti tra colloquio sulle materie d’esame, conoscenze informatiche e linguistiche:

  • colloquio sulle materie d’esame punti 82;
  • accertamento della conoscenza degli strumenti informatici punti 6;
  • conoscenza della lingua straniera punti 12.

Predisposizione prova e quesiti per singolo candidato

I quesiti da sottoporre ai candidati sono predisposti dalla Commissione e dalle Sottocommissioni d’esame.

Commissione e Sottocommissioni scelgono anche i testi da leggere e tradurre nella lingua straniera indicata dal candidato.

Dopo la predetta operazione di predisposizione dei quesiti e prima dell’inizio della prova, Commissione e Sottocommissioni determinano i quesiti da sottoporre ai singoli candidati per ciascuna delle materie d’esame, estraendoli a sorte.

Convocazione candidati

I candidati sono convocati tramite comunicazione, a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione al concorso. Contestualmente alla convocazione, sarà il voto conseguito nella prova scritta.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione