Concorso dirigente scolastico, prova orale: dai contenuti alla valutazione. Tutte le info

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli aspiranti dirigenti scolatici hanno tempo sino al 24 aprile per dichiarare su Istanze Online i titoli posseduti.

Concorso dirigente scolastico, dichiarazione titoli dall’8 al 24 aprile tramite Istanze Online

Presentati i titoli attenderanno la prova orale. Ricordiamo in cosa consisterà tale prova e la tempistica dell’intera procedura.

Concorso dirigente scolastico: tempistica

  • aprile: presentazione titoli da parte dei candidati ammessi alla prova orale
  • entro fine aprile: nomina dei commissari aggregati di lingue e informatica nelle commissioni
  • maggio: prove orali (a partire dalla lettera M)
  • giugno: prove orali, con conclusione prevista entro la data di avvio degli Esami di Stato
  • luglio: pubblicazione graduatorie

Concorso dirigente scolastico: la prova orale

La prova consiste in:

  • un colloquio sulle materie indicate all’articolo 10, comma 2, del decreto ministeriale n. 138/2017 (Regolamento) e sulla capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico;
  • una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche;
  • una verifica della conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato tra francese, inglese, tedesco e spagnolo al livello B2 del CEF, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione ed una conversazione nella lingua prescelta.

Le materie da studiare

Il punteggio massimo conseguibile nella prova è di punti 100, che saranno distribuiti tra colloquio sulle materie d’esame, conoscenze informatiche e linguistiche:

  • colloquio sulle materie d’esame punti 82;
  • accertamento della conoscenza degli strumenti informatici punti 6;
  • conoscenza della lingua straniera punti 12.

Predisposizione prova e quesiti per singolo candidato

I quesiti da sottoporre ai candidati sono predisposti dalla Commissione e dalle Sottocommissioni d’esame.

Commissione e Sottocommissioni scelgono anche i testi da leggere e tradurre nella lingua straniera indicata dal candidato.

Dopo la predetta operazione di predisposizione dei quesiti e prima dell’inizio della prova, Commissione e Sottocommissioni determinano i quesiti da sottoporre ai singoli candidati per ciascuna delle materie d’esame, estraendoli a sorte.

Calendario e Convocazione candidati

Il calendario della prova è pubblicato con apposito avviso sul sito del Miur almeno venti giorni prima dello svolgimento della stessa, con l’indicazione di: sede, data e ora di svolgimento.

I candidati sono convocati tramite comunicazione, a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione al concorso. Contestualmente alla convocazione, sarà il voto conseguito nella prova scritta.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione