Concorso a dirigente nel Lazio, indaga la procura

Di
WhatsApp
Telegram

red – Il quotidiano "Il Messaggero" di ieri, cronaca di Roma a pagina 34, ha dato notizia dell’apertura di un fascicolo da parte della procura di Roma sul concorso per diventare dirigenti. Una cinquantina di docenti hanno denunciato la presenza in una sottocommissione di un membro incompatibile con l’incarico.

red – Il quotidiano "Il Messaggero" di ieri, cronaca di Roma a pagina 34, ha dato notizia dell’apertura di un fascicolo da parte della procura di Roma sul concorso per diventare dirigenti. Una cinquantina di docenti hanno denunciato la presenza in una sottocommissione di un membro incompatibile con l’incarico.

In particolare è stata denunciata la posizione di un membro della commissione, dirigente scolastico ed ex dirigente sindacale, per violazione dell’articolo 35 del decreto legislativo 165 del 2001 che dice che i componenti delle commissioni dei concorsi devono essere scelti tra soggetti "che non siano rappresentanti sindacali o designati dalle confederazioni ed organizzazioni sindacali".

Il membro della sottocommissione è stato individuato dai ricorrenti come membro rappresentativo della Cisl scuola, da cui il ricorso al Tar del Lazio.

La denuncia corre sul filo della tempistica. Infatti il membro in questione si sarebbe dimesso dall’incarico sindacale nel gennaio del 2011, ma, leggiamo dall’articolo del messaggero, "era stata inserita nell’elenco dei papabili commissari in seguito alla sua libera candidatura quando ancora aveva ancora la doppia funzione di preside sindacalista."

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur