Concorso, diplomati e titolo liceo sociopsicopedagogico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Diploma del Liceo Psico-Pedagogico conseguito entro l’a.s. 2001/02 sarà titolo utile per l’accesso al concorso straordinario per infanzia e primaria di cui al Dm del 17 ottobre 2018?

Concorso straordinario infanzia e primaria: i titoli utili per l’accesso

In linea di principio il titolo di accesso al concorso straordinario per infanzia e primaria è il diploma magistrale purché conseguito entro l’a.s. 2001/02 (non valgono titoli conseguiti successivamente, anche se il docente può vantare servizio) e la laurea in Scienze della formazione primaria.

Più nello specifico nel decreto leggiamo:

“diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo t itolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente e i laureati in Scienze della Formazione Primaria”

Il dubbio dei docenti é: il diploma conseguito presso il liceo è valido?

Il testo infatti parla di diploma conseguito presso “istituti magistrali”, e puntualizza l’ammissibilità del diploma sperimentale a indirizzo linguistico (quest’ultimo reinserito come titolo utile per l’accesso all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria dopo un lungo contenzioso).

Diplomi validi per insegnare nella scuola di infanzia e primaria

A sostegno della tesi che per “istituto magistrale” vada inteso in senso lato e quindi compresi i licei, il fatto che il DM n. 374/2017 per l’aggiornamento della II fascia delle graduatorie di istituto ha riportato questa formulazione:

“titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore abilitante”

In tale definizione rientra senz’altro il diploma del liceo socio psicopedagogico.

E ancora, il D.I. 10 Marzo 1997, all’articolo 2, stabilisce:
“I titoli di studio conseguiti al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali di scuola magistrale e dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati en tro l’anno scolastico 1997-1998, o comunque conseguiti entro l’a.s. 2001-2002, conservano in via permanente l’attuale valore legale”.

Riteniamo pertanto che non ci sia da parte del Ministero volontà di escludere tale titolo da quelli utili per l’accesso.

Il diploma sperimentale ad indirizzo linguistico al contrario è stato espressamente citato in quanto su tale titolo il Ministero in vari documenti si era espresso negativamente e si era scaturito un contenzioso, a partire dal 2012, che ha dato ragione ai docenti. Di conseguenza sarebbe sicuramente un controsenso prendere atto della validità di tale diploma ed escluderne subito dopo un altro che, tra l’altro, costituisce a tutti gli effetti titoli per l’inserimento nelle graduatorie di istituto di II fascia.

In ogni caso ci auguriamo che il Ministero possa chiarire, durante la fase di compilazione delle domande, tale punto. Di conseguenza i docenti potranno consapevolmente fare le loro scelte.

Versione stampabile
anief
soloformazione