Concorso dei docenti: ingiusta esclusione docenti con diploma licenza linguistica. Miur paga 2.000 euro per ogni ricorrente

di Lalla
ipsef

red – L’insegnante Patrizia, madre di uno dei ricorrenti, ci comunica che anche il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sardegna ha pronunciato la sentenza sul ricorso effettuato da cinque ricorrenti escluse dalle procedure concorsuali (docenti scuola primaria) in quanto, secondo il Ministero Pubblica Istruzione, il diploma di licenza linguistica non costituisce titolo di accesso per l’insegnamento.

red – L’insegnante Patrizia, madre di uno dei ricorrenti, ci comunica che anche il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sardegna ha pronunciato la sentenza sul ricorso effettuato da cinque ricorrenti escluse dalle procedure concorsuali (docenti scuola primaria) in quanto, secondo il Ministero Pubblica Istruzione, il diploma di licenza linguistica non costituisce titolo di accesso per l’insegnamento.

Il problema. Una prima nota ministeriale, del 26 ottobre 2012, richiamando la sentenza n. 2172/2002 del Consiglio di Stato ammetteva la validità del titolo di maturità linguistica per la partecipazione ai concorsi di scuola primaria.

Con una succeesiva nota, del 14 novembre 2012, però il Miur ritrattava quella posizione affermando che in merito alla partecipazione al concorso a cattedra con il diploma sperimentale linguistico, che per essere valido tale diploma deve riportare la dicitura "maturità magistrale ad indirizzo linguistico".

Dalla contraddizione insita in questi due chiarimenti ministeriali sono scaturiti i ricorsi. Si consideri infatti che alcuni USR hanno decretato l’esclusione dalla procedura concorsuale durante lo svolgimento delle prove se non addirittur dopo la conclusione delle stesse.

La sentenza. Il TAR Sardegna – ci comunica la collega – si è definitivamente pronunciato sui ricorsi annullando l’esclusione impugnata e condannando il Ministro al pagamento di euro 2.000 in favore ad ogni ricorrente, oltre al rimborso dei contributi unificati.

Il pronunciamento arricchisce quelli già segnalati sull’argomento Concorso a cattedra: il diploma magistrale a indirizzo linguistico è titolo valido per la partecipazione

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione