Concorso a cattedra: venerdì 23 novembre indicazioni per le preselezioni. Prove in più sessioni

di Lalla
ipsef

Lalla – Si attende venerdì 23 novembre per le indicazioni relative alla prima prova preselettiva del concorso a cattedra per 11.542 posti, che vede impegnati 321.210 candidati. Dato l’elevato numero di candidati, il Ministero ha già comunicato che la prova sarà svolta in più sessioni. La prova è attesa per il periodo tra il 17 e il 21 dicembre. Al vaglio del Ministero le scuole dotate di attrezzature informatiche e personale competente per una sfida così complessa.

Lalla – Si attende venerdì 23 novembre per le indicazioni relative alla prima prova preselettiva del concorso a cattedra per 11.542 posti, che vede impegnati 321.210 candidati. Dato l’elevato numero di candidati, il Ministero ha già comunicato che la prova sarà svolta in più sessioni. La prova è attesa per il periodo tra il 17 e il 21 dicembre. Al vaglio del Ministero le scuole dotate di attrezzature informatiche e personale competente per una sfida così complessa.

Si tratta infatti di una prova computer based, perchè svolta attraverso una postazione informatica alla quale si accede con un codice di identificazione personale che sarà fornito il giorno della prova. La postazione informatica sarà collocata presso scuola o università che sarà stata accreditata dal Ministero in base alla procedura indicata con nota del 17 settembre 2012 con cui è stata avviata una ricognizione delle aule disponibili

Poichè si attende un numero elevato di partecipanti, la prova sarà svolta in più sessioni, come indicato nell’art 5 del bando di concorso e l’avviso del Ministero del 05 novembre "Si fa presente che le prove preselettive previste dall’art. 5 del bando avranno carattere nazionale e, stante il previsto elevato numero di candidati e la capienza delle aule fornite di una postazione informatica, si svolgeranno in più sessioni le cui date verranno stabilite dal Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca"

La prova sarà unica per tutti i posti e le classi di concorso e per tutto il territorio nazionale.

Ogni candidato svolgerà una prova costituita da 50 quesiti a risposta multipla con 4 opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti

Capacità logiche 18 quesiti
Capacità di comprensione del testo 18 quesiti
Competenze digitali 7 quesiti
Conoscenza della lingua straniera (a scelta del candidato tra francese, inglese, tedesco o spagnolo) 7 quesiti

I 50 quesiti sono estratti da una banca pubblicata on line sul sito del Ministero 20 giorni prima della prova. Si presume che la prova potrà essere svolta a dicembre, in ogni caso è bene tenersi costantemente informati su questo punto

Seppure non espressamente indicato nel bando, si desume che la prova sarà random e quindi diversa per ciascun candidato.

Tempo a disposizione per lo svolgimento della prova preselettiva: 50 minuti. Al termine del tempo stabilito il sistema interrompe la procedura e acquisisce unicamente le risposte fornite dal candidato fino a quel momento. Durante lo svolgimento della prova le risposte già fornite potranno essere corrette, fino all’acquisizione definitiva (è dunque necessario avere sempre idea del tempo ancora disponibile).

Come verranno conteggiate le risposte

La risposta corretta 1 punto
La risposta non data 0 punti
La risposta errata – 0,5 punti

Si supera la prova con 35/50.

Se non si supera la prova si è esclusi dalle prove successive.

Il punteggio acquisito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

Esito della prova

L’esito della prova è immediato, sarà visualizzato nella postazione informatica del candidato immediatamente dopo la conclusione della prova.

La soglia mimima per essere ammessi alla prova scritta: 35 punti

Concorso a cattedra: tutti ammessi con riserva alla prova preselettiva. Date, sedi e comunicazione sul test il 23 novembre

Concorso a cattedra: titolo di accesso "maturità magistrale ad indirizzo linguistico". Chiarimenti

Versione stampabile
anief anief
soloformazione