Concorso a cattedra: ultimi giorni per esercitarsi. Quali le risposte corrette ai test?

di Lalla
ipsef

red – Sarà un week end di studio per i 321.000 (e più, dati i numerosi ricorsi accolti) candidati al concorso DDG n. 82 del 24 settembre 2012 per 11.542 posti. Lunedì e martedì prossimi si svolgeranno le prove preselettive su una batteria di 3.500 quesiti noti ai candidati, ma di cui il Ministero non ha ufficialmente fornito le risposte. E i dubbi aumentano, soprattutto in seguito alle segnalazioni cui il Ministero non ha dato seguito.

red – Sarà un week end di studio per i 321.000 (e più, dati i numerosi ricorsi accolti) candidati al concorso DDG n. 82 del 24 settembre 2012 per 11.542 posti. Lunedì e martedì prossimi si svolgeranno le prove preselettive su una batteria di 3.500 quesiti noti ai candidati, ma di cui il Ministero non ha ufficialmente fornito le risposte. E i dubbi aumentano, soprattutto in seguito alle segnalazioni cui il Ministero non ha dato seguito.

La prova preselettiva si svolgerà in più sessioni nei giorni 17 e 18 dicembre 2012.

 

I candidati saranno chiamati a rispondere correttamente a 50 quesiti estratti da una banca dati già nota dal 27 novembre 2012. Sono ammessi alla prova successiva i candidati che conseguiranno un punteggio non inferiore a 35/50.

 

Concorso: per superare la prova vale il numero delle risposte esatte o il punteggio finale?

 

Il Ministero non ha fornito ufficialmente le risposte ai test, per cui i docenti si sono organizzati autonomamente e in gruppi di studio per ottimizzare il tempo messo a disposizione per esercitarsi.

 

Il forum di Orizzonte Scuola Prova preselettiva per il concorso docenti ha visto la collaborazione di numerosi utenti che tramite il mutuo aiuto si scambiano opinioni su sillogismi, insiemi, frasi assolutamente vere o false, calcolo combinatorio e probabilità, e in generale su tutte le 70 batterie di test.

 

Il Ministero ha però fornito un modulo di segnalazioni per proporre osservazioni sulle domande (tra l’altro non più funzionante dall’11 dicembre). I candidati che hanno riscontrato inesattezze o ambiguità nelle domande le hanno prontamente segnalate e in qualche caso il Ministero ha corretto, pur non fornendone indicazione ufficiale.

 

In altri casi, ci segnalano gli utenti, la risposta considerata corretta dal simulatore non corrisponde a quella che dovrebbe essere considerata tale. Cosa fare in questo caso? Rispondere "come desidera il Ministero" o indicare la risposta che si potrà dimostrare essere veramente corretta?

 

Questo il dilemma degli ultimi tre giorni di esercitazione.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione