Concorso a cattedra: tutti ammessi con riserva alla prova preselettiva

di Lalla
ipsef

Lalla – Scade il 07 novembre prossimo la presentazione della domanda per la partecipazione al concorso a cattedra indetto con DDG del 24 settembre 2012 per l’assegnazione di 11.542 cattedre a ruolo nei prossimi due anni scolastici. Ricordiamo che in questa fase i titoli non saranno controllati e che l’accesso alla prova è responsabilità del candidato. I controlli infatti avverranno solo per i candidati che supereranno la prova preselettiva. 

Lalla – Scade il 07 novembre prossimo la presentazione della domanda per la partecipazione al concorso a cattedra indetto con DDG del 24 settembre 2012 per l’assegnazione di 11.542 cattedre a ruolo nei prossimi due anni scolastici. Ricordiamo che in questa fase i titoli non saranno controllati e che l’accesso alla prova è responsabilità del candidato. I controlli infatti avverranno solo per i candidati che supereranno la prova preselettiva. 

art. 2 comma 8 del bando

"8. I candidati sono ammessi al concorso con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione dichiarati nella domanda, adempimento che l’Ufficio scolastico regionale competente espleterà solo dopo lo svolgimento della prova di preselezione di cui all’articolo 5, limitatamente ai candidati che l’hanno superata. In caso di carenza dei requisiti di ammissione, l’Ufficio scolastico regionale dispone l’esclusione immediata dei candidati, in qualsiasi momento della procedura concorsuale. "

Pertanto tutti coloro che hanno prodotto la domanda di partecipazione al concorso entro il 07 novembre potranno partecipare al concorso. Il titolo di accesso e i requisiti di ammissione saranno poi valutati solo per coloro che supereranno la prova preselettiva.

In effetti i candidati potrebbero ricevere, prima della prova preselettiva, comunicazione di esclusione dal concorso, ma solo se la domanda non è stata presentata in maniera regolare

art- 5 comma 8 del bando

"8. L’avviso di cui al comma 7 ha valore di notifica a tutti gli effetti. I candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova di preselezione secondo le indicazioni contenute nel predetto avviso, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale. La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, comunque giustificata ed a qualsiasi causa dovuta, comporta l’esclusione dal concorso. Qualora, per cause di forza maggiore sopravvenute, non sia possibile l’espletamento di una o più sessioni della prova preselettiva nelle giornate programmate, ne viene stabilito il rinvio con comunicazione, anche in forma orale, ai candidati presenti"

Pertanto, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e naturalmente sul sito del Ministero è l’unica modalità in cui i candidati saranno avvisati del calendario della prova. Chi non è stato escluso, dovrà presentarsi nel giorno stabilito nel luogo indicato. Le operazioni di appello e identificazione avranno inizio alle ore 8.00 del giorno indicato.

Ai candidati che supereranno la prova preselettiva, i rispettivi USR controlleranno i titoli (sia d’accesso, che valutabili, presentati). In caso di carenza dei requisiti di ammissione l’Ufficio Scolastico regionale dispone l’esclusione immediata dei candidati, in qualsiasi momento della procedura concorsuale.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare