Concorso a cattedra. Turi (UIL): il concorso fa acqua da tutte le parti

Stampa

I docenti impegnati nei concorsi ad un euro ora hanno ragione di protestare, dice oggi il premier Renzi a  Vinitaly, quando, proprio sui concorsi – commenta Pino Turi segretario generale della Uil Scuola –  il ministro ha sempre rifiutato ogni confronto  per affrontare, nel merito, le modalità di messa a punto di una procedura che fa acqua da tutte le parti.

I docenti impegnati nei concorsi ad un euro ora hanno ragione di protestare, dice oggi il premier Renzi a  Vinitaly, quando, proprio sui concorsi – commenta Pino Turi segretario generale della Uil Scuola –  il ministro ha sempre rifiutato ogni confronto  per affrontare, nel merito, le modalità di messa a punto di una procedura che fa acqua da tutte le parti.

Siamo contenti che vi sia consapevolezza dei problemi della scuola e del personale – precisa Turi –  ma non possiamo non sottolineare che sarebbero stati rilevati, e risolti, in sede di confronto sindacale, piuttosto  che in una manifestazione come quella che promuove il made in Italy.

E’  il segno dei tempi – aggiunge Turi. Prima o poi si incontreranno anche con Pelù e speriamo che si mettano d’accordo su come far funzionare scuola e i concorsi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur