Concorso a cattedra a Trento, Bolzano e Valle d’Aosta: date prove scritte coincidono con nazionale

di Lalla
ipsef

Lalla – Anche a Trento, Bolzano e Valle d’Aosta le prove scritte del concorso docenti si svolgono secondo il calendario nazionale diramato dal Ministero con avviso del 10 gennaio. Salta così la possibilità, auspicata da alcuni docenti, della doppia possibilità di effettuare una doppia prova.

Lalla – Anche a Trento, Bolzano e Valle d’Aosta le prove scritte del concorso docenti si svolgono secondo il calendario nazionale diramato dal Ministero con avviso del 10 gennaio. Salta così la possibilità, auspicata da alcuni docenti, della doppia possibilità di effettuare una doppia prova.

Alcuni docenti hanno presentato una doppia domanda di iscrizione al concorso a cattedra, scegliendo oltre alla regione inserita nella domanda da presentare entro il 07 novembre anche Trento, o Bolzano, o la Valle d’Aosta. Alcuni di loro hanno potuto svolgere la prova preselettiva per entrambe, se posta in giornate differenti.

Ciò si è verificato perchè il sistema di iscrizioni on line previsto per Trento, Bolzano e la Valle d’Aosta non negava l’iscrizione a coloro che avevano contestualmente presentato la domanda di partecipazione in altra regione d’Italia.

In merito era intervenuta la Cisl, che aveva chiarito in modo informale, nel periodo in cui le relazioni sindacali con il Ministero erano state interrotte per protesta contro la previsione, nella Legge di Stabilità, dell’aumento dell’orario settimanale di insegnamento, da 18 a 24 ore per i docenti della scuola secondaria:

" in caso di iscrizione al concorso per una regione, NON E’ POSSIBILE  iscriversi anche al concorso indetto per la provincia autonoma di TRENTO"

ma il Ministero non aveva fornito alcuna FAQ in merito e di fatto il sistema non impediva l’iscrizione, per cui alcuni candidati hanno presentato la doppia domanda.

La Provincia di Bolzano aveva individuato il problema e aveva dato un’indicazione precisa

"Si tratta di due concorsi distinti banditi da due soggetti diversi, uno dal Miur e l’altro dalla Sovrintendente scolastica di Bolzano. Tuttavia la coincidenza dei tempi di svolgimento delle prove scritte, previste a carattere nazionale, imporrà ai candidati la scelta di un solo concorso"

E in effetti così è stato. Coloro che hanno superato le prove preselettive per entrambe le domande presentate, si trovano adesso a dover scegliere quale prova scritta affrontare, se quella per Trento, Bolzano e Valle d’Aosta, o quella della regione scelta nell’altra domanda.

Bolzano

Valle d’Aosta

Trento

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione