Concorso a cattedra sostegno: in quattro regioni meno candidati che posti a disposizione

Stampa

Il report pubblicato dal Ministero alla chiusura dell'invio delle domande di partecipazione al concorso a cattedra ci restituisce un quadro molto netto per i posti di sostegno.

Il report pubblicato dal Ministero alla chiusura dell'invio delle domande di partecipazione al concorso a cattedra ci restituisce un quadro molto netto per i posti di sostegno.

Il bando relativo al sostegno – unico per infanzia, primaria, secondaria I e II grado – ha messo a disposizione 6.101 posti, con diversa distribuzione tra ordini e gradi di scuola, nonchè tra le regioni. In questa scheda la distribuzione regionale dei posti.

Dal Ministero apprendiamo che hanno presentato la domanda 9.605 candidati, ne conosciamo la distribuzione regionala ma non ancora per ordine di scuola.

Da una prima ricognizione si evince, come suggerito da un nostro lettore, che le cattedre di sostegno disponibili in quattro Regioni, potrebbero essere superiori ai candidati che parteciperanno al concorso.

Si tratta di Friuli Venezia Giulia con 86 domande presentate e 88 posti disponibili; Lombardia 1108 candidati a fronte di 1713 posti; Piemonte 591 domande e 689 posti; infine, Veneto 458 candidati e 572 posti disponibili.

Naturalmente non è possibile dire se tutti i candidati supereranno tutte le prove, in caso affermativo la cattedra è assicurata (nel triennio).

Ma questo non risolverà il problema della mancanza di insegnanti di sostegno. Forse sarebbe stato il caso di ammettere alla procedura concorsuale gli specializzandi di alcuni corsi di sostegno ancora in svolgimento e che più volte hanno presentato richiesta di partecipazione. Ma il Ministero – ci auguriamo- troverà una soluzione.

Concorso docenti. 165mila domande, il 12 aprile sapremo date delle prove scritte. Alta partecipazione degli under 40

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!