Concorso a cattedra. In Sicilia 400 posti coperti da precari causa bocciature e il bilancio è ancora provvisorio

WhatsApp
Telegram

Sono già quasi quattrocento i posti che resteranno liberi dopo le operazioni del concorso a cattedra. La notizia è data da Repubblica.

Sono già quasi quattrocento i posti che resteranno liberi dopo le operazioni del concorso a cattedra. La notizia è data da Repubblica.

I posti saranno coperti dai precari delle graduatorie ad esaurimento o d'istituto. 

Il bilancio è ancora provvisorio, ma è quello che emerge dai risultati degli scritti pubblicati finora dall'Ufficio scolastico regionale, che gestisce la procedura: in totale, 41 classi di concorso e ambiti disciplinari su 50 per cui la selezione è unica. Anche se mancano ancora all'appello quelle con il maggior numero di candidati: infanzia e primaria, tra tutte.

La selezione, in Sicilia, dunque è stata drastica: solo 35 candidati ammessi ogni cento, contro i 47 a livello nazionale. E al momento, sono 396 le cattedre che non saranno assegnate perché agli orali sono stati ammessi meno docenti dei posti messi in palio.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff