Concorso a cattedra. Sfilza di rinunce dei commissari, primaria Veneto già modificata sei volte. Ritardi nella correzione

di redazione
ipsef

Commissione scuola primaria in Veneto è già cambiata sei volte, sfilza di rinunce.

Commissione scuola primaria in Veneto è già cambiata sei volte, sfilza di rinunce.

Gli USR sono costretti ad un costante e incessante lavoro per assicurare di giorno in giorno che le commissioni giudicatrici del concorso a cattedra 2016 siano costituite secondo i criteri del bando. Fioccano una dopo l'altra le rinunce.

Forse i commissari, al momento di presentare la domanda, pensavano che la contrattazione per l'aumento del compenso per il lavoro svolto, avrebbe raggiunto risultati migliori. A fronte di un compenso misero raddoppiato, e a fronte della mole di lavoro da affrontare, arrivano le rinunce.

Sempre possibili, è possibile presentarle senza particolari particolari a giustificazione, e l'USR deve essere pronto a sostituire il docente.

La situazione sembra prospettarsi in particolare per la scuola di infanzia e primaria perchè sono le classi di concorso con il numero più alto di candidati, pertanto il lavoro di correzione potrebbe impiegare anche tutta l'estate (con ferie non riconosciute) e oltre, andando a sovrapporsi alla normale attività di insegnamento, dal momento che non è previsto alcun tipo di esonero.

Condizioni certo non agevoli per i commissari che al prestigio dell'incarico fanno pesare sul piatto della bilancia altri elementi di natura più pratica.

Tutto ciò naturalmente comporta dei ritardi nella correzione delle prove. Avevamo già avvertito che per queste classi di concorso si prevedono tempi lunghi, anche per consentire lo smaltimento delle graduatorie del concorso infanzia 2012.

Concorso scuola docenti: risultati prova scritta primaria e infanzia in Sicilia probabilmente a settembre, così sfumano ruoli

Versione stampabile
anief
soloformazione