Concorso a cattedra, prova preselettiva sarà solo per infanzia e primaria. 60 domande, anche su informatica e inglese. Le prove

Stampa

E' quanto trapela dal Ministero dell'istruzione relativamente al concorso a cattedra, che, tra l'altro, sarà diviso in ben tre bandi.

E' quanto trapela dal Ministero dell'istruzione relativamente al concorso a cattedra, che, tra l'altro, sarà diviso in ben tre bandi.

Come già anticipato dalla nostra redazione, per il concorso che sarà avviato nei prossimi giorni, non si svolgeranno i test preselettivi per le scuole secondarie di I e II grado. Infatti, i numeri dei partecipanti al concorso sarà esiguo e la selezione potrebbe condurre ad una riduzione eccessiva del numero dei partecipanti.

Diversa, invece, la questione per infanzia e primaria, per cui si attende un numero maggiore di partecipanti e, pertanto, sarà attivato il test preselettivo.

Esso riguarderà le capacità logiche e comprensione del testo. Una parte del test verterà anche sulle competenze digitali e di lingua inglese. Per la prova di accesso si prevedono 60 domande a risposta multipla.

Comune a tutti gli ordini e gradi di scuola la prova scritta che sarà, come anticipato ampiamente dalla nostra redazione, "computer based" e dovrebbe consistere in domande con risposte multiple e altri quesiti a risposta aperta sintetica.

Per la prova orale si prevede una prova simulata, sul modello del concorso 2012. E' possibile che l'esame verta anche sulle competenze informatiche e linguistiche.

La novità dell'ultima ora vuole che il Ministero si stia apprestando ad emanare tre bandi separati, tutti i particolari.

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!